Tragedia a Palermo, muore la bambina di 11 anni positiva al Covid

Era risultata positiva alla variante Delta e da qualche giorno era intubata

0

Tragedia a Palermo. È morta la bambina di 11 anni che era ricoverata all’ospedale dei Bambini di Palermo a causa di complicazioni legate all’infezione da Coronavirus.

La bambina è morta intorno alle 13. La piccola era risultata positiva alla variante Delta e da qualche giorno era intubata a causa dell’aggravamento delle sue condizioni di salute.

Secondo quanto riferito da fonti sanitarie, la bambina era affetta da una malattia rara diagnosticata alla nascita.

LEGGI ANCHE
Sequestri e denunce ai controlli antidroga all'aeroporto di Palermo (VIDEO)

Un neonato di due mesi e una bambina di undici anni erano ricoverati in gravi condizioni con un’infezione da Covid all’ospedale Di Cristina. Entrambi, spiegano i medici, avevano serie patologie pregresse. I sanitari li hanno intubati per consentire loro la respirazione. Oggi la tragedia e la dolorosa notizia della morte della bimba di 11 anni.

La piccola, in particolare, sarebbe stata affetta da una malattia metabolica rara e sarebbe stata contagiata in ambito familiare. Un dramma doloso, che lascia un vuoto incolmabile nella sua famiglia e in tutte le persone che le hanno voluto bene.

LEGGI ANCHE
Il Covid e la tragedia familiare, Palermo piange Rita e Francesco Vinci

«Sono vicino, come padre e come presidente, alla famiglia della piccola, che vive il dolore più grande. Ogni qualvolta il Covid spegne una vita, è una sconfitta per tutti. E non c’è consolazione, da parte nostra, nella consapevolezza di aver fatto tutto quanto nelle nostre possibilità per evitarlo. Solo il buon Dio potrà dare la forza necessaria ai genitori per andare avanti. Oggi è momento di silenzio e di dolore». Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, appresa la notizia della morte della undicenne ricoverata all’ospedale Di Cristina di Palermo.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.