Scoppiano due focolai alle Eolie, turisti in isolamento e locali chiusi

È già partito il tracciamento dei contatti avuti dai sette turisti

0

Sarebbe scoppiato focolaio sull’isola di Stromboli e un’altro sull’isola di Salina. Ora nelle due isole Eolie ci sono locali chiusi, camerieri contagiati e ospiti in isolamento. Vi è paura per migliaia di turisti in vacanza o partiti dalle Eolie.

Come riporta La Repubblica, sono sette i turisti provenienti da Milano risultati positivi e, secondo la stampa locale, ora sarebbero 14. Hanno affittato una casa in località Piscità a Stromboli. La scoperta della positività è giunta venerdì. È già partito il tracciamento dei contatti avuti dai sette turisti tramite l’Usca.

Positivi altre sette persone tra camerieri e tassisti tutti vaccinati. Intanto devono arrivare i risultati di altri test antigenici eseguiti.

È di forte preoccupazione il sentimento che vige a Lipari. I residenti ora temono che la stagione turistica possa essere compromessa dalla notizie che parlano dei due focolai. Anche perché alcuni dei contagiati, anche personale in servizi nei locali, risultava già vaccinato e in servizio con mascherina.

Il timore è che i turisti già sull’isola o in procinto di arrivare possano cambiare idea e tornate a casa. Il Comune di Lipari ha lanciato un alert.

Intanto in due settimane in Sicilia sono
triplicati i contagi provocati dalla
mutazione Delta del coronavirus:
il 10 luglio erano 100 in tutta l’Iso-la, i dati aggiornati a ieri ne davano 290. La maggior parte dei contagiati è giovane: il 60% tra i 10 e i
30 anni, molti adolescenti al rien-tro da Spagna, Portogallo e Malta.

Gli esperti prevedono un aumento nei prossimi giorni. E mentre i
contagi salgono a 626, in centro
centinaia di No Vax hanno manife-stato senza mascherine. Una manifestazione anche a Palermo.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.