La Sicilia resta zona bianca ma il giallo è dietro l’angolo

Ieri i ricoverati erano 180, 5 in meno, ma con 3 nuovi ingressi in Terapia intensiva

0

La Sicilia evita al momento la zona gialla grazie alla modifica dei parametri dei colori. I vecchi parametri per la definizione dei colori avrebbero riportato la Sicilia e altre tre regioni in zona gialla già lunedì prossimo.

Sull’isola l’incidenza ha raggiunto i 64 contagi ogni 100mila abitanti. Un fatto che fino a ieri imponeva il passaggio automatico in zona gialla. Il nuovo decreto, approvato ieri dal consiglio dei ministri, consente però di superare questi parametri. Così la Sicilia resta zona bianca.

Cambiano i parametri per l’ingresso delle Regioni nelle fasce di rischio con più restrizioni. Secondo le nuove indicazioni, resta di 50 per 100mila abitanti l’incidenza per passare dalla zona bianca alla zona gialla ma adesso saranno determinanti gli indicatori ospedalieri. Sarà l’occupazione delle terapie intensive e delle aree mediche fondamentale per il passaggio da una fascia all’altra.

Il nuovo decreto definisce le soglie massime di ospedalizzazione che determineranno, più dell’incidenza, l’assegnazione dei colori alle regioni. In particolare, sotto il 10% di occupazione dei posti letto in terapia intensiva e sotto il 15% nei reparti ordinari si resta in zona bianca, oltre quella soglia si va in gialla. Sforando invece rispettivamente con il 20 e 30% si passa in arancione e con 30 e il 40% c’è la zona rossa.

L’Isola è già a quota 57 positivi ogni 100mila abitanti, seconda dopo la
Sardegna per incidenza settimanale, ma almeno per ora è destinata a
restare bianca a chiazze rosse. A evitare il passaggio in zona gialla già da lunedì è stata infatti la cabina di regia governativa di ieri, che ha dato il via libera ai nuovi parametri confluiti nel dpcm Draghi: per andare in
giallo, oltre a superare i 50 casi settimanali ogni 100 mila, bisogna sfondare il tetto del 10 per cento di occupazione di Terapie intensive da parte dei pazienti Covid e del 15 per cento nei reparti ordinari. Attualmente
l’Isola è rispettivamente al 3 e al 5
per cento.

Ieri i ricoverati erano 180, 5 in meno,
ma con 3 nuovi ingressi in Terapia
intensiva. Ma secondo gli esperti
l’aumento dei ricoveri è sfalsato di
almeno 2-3 settimane rispetto a
quello dei contagi. L’aumento dei ricoveri quindi deve ancora arrivare e la permanenza in zona bianca per la Sicilia non é affatto scontata.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.