Cosa vedere e cosa fare a Palermo in un fine settimana

Palermo non è soltanto il capoluogo della Sicilia, ma è indubbiamente una delle più belle città d’Italia. Non sempre celebrata come merita, al contrario di località come Firenze, Venezia e, naturalmente, Roma, ma che ha davvero poco da invidiare ai luoghi più noti appena citati. Dal centro storico, che è un vero e proprio museo a cielo aperto, al mare dai colori caraibici, passando per le tradizioni e la storia, Palermo è veramente il fiore all’occhiello del sud Italia. Con questo articolo ci proponiamo dunque di fornire alcuni consigli utili per chi non l’ha mai visitata e desidera conoscere le attrattive e i posti da non perdere del capoluogo siculo, soprattutto se si hanno a disposizione soltanto i due giorni del fine settimana.

Palazzo dei Normanni

La prima tappa che consigliamo a chi si chiede cosa ci sia da vedere a Palermo è il Palazzo dei Normanni, conosciuto anche come Palazzo Reale. Edificato nella parte più elevata della città, sopra un vecchio insediamento punico, rappresentava una vera e propria fortezza che nel corso dei secoli ha cambiato faccia diverse volte, a seconda delle contaminazioni dei popoli che hanno occupato la città: arabi, spagnoli, francesi e, ovviamente, normanni. Rappresenta una delle dimore reali più antiche di tutto il continente e il suo interno contiene ambienti ed elementi di notevole pregio: la Cappella Palatina, ad esempio, ma anche le diverse sale e le torri, per non parlare dei mosaici, che attirano turisti da tutto il mondo e lo rendono uno dei luoghi più visitati di tutta Palermo.

Chiesa della Martorana

E a proposito di arabi e normanni, un’altra tappa imprescindibile è quella alla Chiesa della Martorana, un gioiello di straordinaria bellezza. Il suo nome reale è Chiesa di Santa Maria dell’Ammiraglio, e deve l’appellativo con cui è maggiormente conosciuta ad Eloisa Martorana, fondatrice di un convento di benedettine che ereditarono la chiesa intorno alla seconda metà del Quattrocento. Al suo interno si può ammirare il più antico ciclo di mosaici di tutta la regione, con il trionfo delle sue decorazioni in oro e una tecnica architettonica davvero impressionante.

Santuario di Santa Rosalia

Santa Rosalia è invece la protettrice di Palermo, morta nella grotta dove sorge il Santuario a lei dedicato, sulla roccia del Monte Pellegrino. Tra le cose da fare nella città, ad esempio, consigliamo di assistere alla festa che si svolge ogni anno tra il 14 e il 15 luglio, con carri e processioni, per ricordare la fine della pestilenza del 1624 che, secondo la leggenda, coincise con il ritrovamento dei resti di Santa Rosalia. Che siate o meno religiosi, è sicuramente un momento piacevole per chi nutre particolare interesse per le tradizioni dei luoghi in cui si reca.

Per chi invece predilige una serata all’insegna del divertimento, Palermo offre numerosi passatempi in grado di soddisfare anche i visitatori più esigenti: dalle discoteche per chi desidera ballare, al bingo per chi preferisce giocare, passando per le sale casinò dedicate agli appassionati dei giochi di slot, e il bowling per chi invece ama le sfide stando in compagnia.

Quattro Canti

Imprescindibile anche una passeggiata nell’affascinante Piazza Vigliena, cosiddetta Quattro Canti, con la sua particolarissima pianta ottagonale su cui si affacciano quattro edifici in stile barocco e dalle facciate convesse, su cui spiccano diverse statue e fontane.

Catacombe dei Cappuccini

Un altro luogo da vedere a Palermo è il singolare Convento dei Cappuccini, con le sue catacombe che racchiudono la più importante collezione di mummie al mondo: parliamo di oltre duemila persone, tra divise per sesso ed estrazione sociale, i cui corpi sono stati mummificati e conservati per secoli dai monaci. Uno spettacolo che, malgrado possa sembrare macabro e un po’ lugubre, rappresenta una delle attrattive maggiori della città, che ogni anno accoglie migliaia di curiosi.

Teatro Massimo

L’ultima visita che consigliamo di fare è quella al Teatro Massimo, uno dei più belli e grandi d’Europa. Un vero e proprio tempio che ospita spettacoli di ogni genere, dal balletto all’opera, passando per le rappresentazioni classiche e non solo. Un monumento di raro splendore, in cui campeggiano una cupola gigante, un splendida scalinata, due leoni di bronzo e al suo interno marmi, specchi, broccati e candelabri. Uno spettacolo negli spettacoli, insomma, assolutamente imperdibile.

Ricevi le nuove notizie in tempo reale gratis

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.