San Giuseppe Jato piange Angelo, i suoi organi salvano quattro vite

Angelo Ciaccio stava per laurearsi in Scienze Motorie. Un grave malore se lo è portato via. Il gesto di altruismo della famiglia

0

Tragedia a San Giuseppe Jato. A soli 26 anni è morto Angelo Ciaccio. Un grave malore se lo è portato via in modo inaspettato. Ora il gesto di estremo altruismo dei familiari salverà la vita ad altre persone.

Sì, perché nonostante l’immenso dolore e la tragedia arrivata come un fulmine a ciel sereno, i familiari del giovane jatino hanno acconsentito all’espianto degli organi, dando la possibilità ad altre persone di continuare a sperare.

Angelo Ciaccio stava per laurearsi in Scienze Motorie. Era un giovane modello e un ragazzo attivissimo. Un giovane in piena forma e in salute secondo i tanti amici che oggi piangono la sua scomparsa. Era anche un ottimo giocatore di volley e faceva parte anche di un’associazione sportiva. Un malore improvviso lo ha costretto al ricovero in ospedale, a Palermo. Una grave emorragia cerebrale ha spento le speranze dei medici, lasciando amici e parenti nella disperazione.

Una storia drammatica che si è trasformata in un’occasione di rinascita grazie al “SI”: quello pronunciato a Palermo, all’ospedale Villa Sofia dai genitori del giovane.

Il prelievo ha permesso di eseguire alcuni trapianti, salvando la vita a pazienti affetti da insufficienza terminale d’organo. Il fegato, splittato e destinato a due diversi pazienti, i reni e il pancreas salveranno quattro vite.

“Il mio primo pensiero e ringraziamento è come sempre rivolto ai donatori e ai loro familiari – da sapere Giorgio Battaglia, Coordinatore regionale del CRT Sicilia – per la loro generosità e senso di solidarietà. Grazie anche a tutti i professionisti della Rete Trapianti per il loro impegno quotidiano”.

Intanto a San Giuseppe Jato oggi sarà celebrato il funerale di Angelo. Anche il Presidente, l’Assistente Ecclesiastico, il Consiglio Provinciale e tutto il Centro Sportivo Italiano di Palermo si è uniti alla preghiera e alla vicinanza alla Famiglia Ciaccio, per la prematura scomparsa di Angelo. “Atleta pallavolo CSI e studente del Corso di Laurea in Scienze delle attività motorie e sportive dell’università di Palermo”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.