Le Regioni, «Basta coprifuoco e nuove riaperture», trattativa col Governo

A breve, probabilmente la prossima settimana, il governo farà il tagliando alle restrizioni e presenterà nuove riaperture

«Più che i colori, vanno rivisti i parametri ora che i numeri si sono ridotti. Insistere con l’Rt rischia di essere distorsivo». È questo il pensiero di Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli-Venezia Giulia e alla guida della Conferenza delle Regioni in una intervista al Corriere della Sera.

In programma incontro con l’esecutivo

«La prossima settimana incontreremo il ministro Speranza e lì esamineremo il lavoro che sta facendo su questo tema un tavolo tecnico». Sul tanto dibattuto coprifuoco il rappresentante delle Regioni ha detto di aver avanzato «una soluzione di buon senso. Perchè se permetti la ripresa delle attività di ristorazione devi anche consentire agli operatori orari adeguati ad accogliere i clienti. Le 23 rappresentano un buon compromesso».

Un tagliando sulla situazione italiana

A breve, probabilmente la prossima settimana, il governo farà il tagliando alle restrizioni e presenterà nuove riaperture. Possibile che il Cdm possa anticipare le riaperture di alcune attività, quali il settore wedding e le palestre. Riaperture potrebberp arrivare sin dalla seconda metà di maggio. «Decide il governo – aggiunge Fedriga sulla possibilità di ampliamento del coprifuoco -. Ma penso che il primo passo avverrà a breve. Attenzione, però, a focalizzarsi solo sul coprifuoco. Il tetto delle 23 è la proposta presentata all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni. Se il governo deciderà altrimenti lo vedremo» conclude.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche

I commenti sono chiusi.