Crollo dei positivi in Sicilia, 603 casi in 24 ore ma resta zona arancione

La Regione, oggi è nona per numero di contagi giornalieri. E' quanto si evince dal bollettino covid del 7 maggio del ministero della Salute

Sono 603 i nuovi positivi al Covid19 in Sicilia su 25.740 tamponi processati, con una incidenza quasi del 2,3%.

Il bollettino della Sicilia del 7 maggio

Le vittime nelle ultime 24 ore sono state 11 e portano il totale a 5.527. Il numero degli attuali positivi è di 23.330 con una diminuzione di 548 casi. I guariti oggi sono 1140. Negli ospedali i ricoverati sono 1.163, 49 in meno rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 142, 7 in meno rispetto a ieri.

Sicilia Resta arancione

Intanto la Sicilia resta arancione per un’altra settimana nonostante i numeri da zona gialla. L’isola ha un livello di rischio basso in forza a un Rt di 0,89. Dunque non cambia nulla per il mondo produttivo, ristoratori in primis, che non potranno ospitare clienti ancora per una settimana. Mentre monta il malcontento per quelle che vengono considerate misure eccessivamente restrittive alla luce dei miglioramenti fatti dalla nostra regione e del confronto con il resto d’Italia.

A Palermo nuove restrizioni

Il sindaco Leoluca Orlando oggi ha firmato un’ordinanza che conferma, dopo un confronto avuto con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, alcuni divieti, già esecutivi negli scorsi weekend e che saranno validi per domani 8 maggio e per domenica 9 maggio, così come per sabato 15 maggio e domenica 16 maggio .Si conferma quindi il divieto di stazionamento dalle 00.00 alle 24 all’interno del Parco della Favorita e nel prato del Foro Italico dalla Cala a Villa Giulia.

Spiagge off limits a Palermo

Confermato anche il divieto di accesso per le spiagge da Sferracavallo ad Acqua dei Corsari (8 e 9 maggio e solo per sabato 15), salvo che per l’attraversamento per l’utilizzo in mare di natanti e imbarcazioni e attività natatorie, così come è confermato il divieto di attività sportive in tutte le aree pedonali istituite in applicazione del Codice della Strada, oltre all’interruzione del traffico pedonale e veicolare dalle 18 alle 22 (8 e 9 maggio e 15 e 16 maggio) nelle seguenti piazze e vie, specificando che le limitazioni di accesso sono condizionate alla valutazione delle forze dell’ordine su eventuale rischio di assembramenti.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.