La dose e la tragedia, altra morte sospetta a Palermo dopo AstraZeneca

Francesca Paola Vizzini, questo il nome della donna palermitana, è deceduta domenica 11 aprile.

Un’altra morte sospetta a Palermo dopo la dose del vaccino. A Palermo è morta una donna di 75 anni dopo che il 6 aprile era stata sottoposta al vaccino anglo-svedese AstraZeneca. Si tratta di un’altra morte che viene associata alla somministrazione del siero tanto discusso in questi giorni.

Francesca Paola Vizzini morta dopo la dose

Francesca Paola Vizzini, questo il nome della donna palermitana, è deceduta domenica 11 aprile. I medici del 118 hanno tentato di salvarla ma senza successo. Quello c’è stato ricostruito è che nella giornata di martedì 6 aprile aveva ricevuto la prima dose del vaccino.

Aperta inchiesta dalla Procura

Ora la famiglia vuole vederci chiaro. Le figlie, ancora scosse per l’inaspettata morte della donna, si sono presentati dai carabinieri per denunciare quanto avvenuto alla madre. Adesso indaga la Procura di Palermo che ha aperto un’inchiesta coordinata dal pm Claudio Camilleri. Sul corpo della 75enne è stata eseguita l’autopsia. Bisognerà accertare se possa esserci nesso di causalità tra la somministrazione e la morte della donna.

“Nostra madre godeva di buona salute”

“Non riusciamo a darci pace – dicono le figlie della donna – Mia madre era autonoma, indipendente, aveva i normali acciacchi tipici della sua età, ma godeva di buona salute tanto che guidava la macchina e usciva da sola per fare la spesa”. “Mia madre martedì 6 aveva ricevuto la prima dose del vaccino Astrazeneca alla fiera del Mediterraneo – aggiungono le figlie – ha fatto tutta la trafila. La lunga coda. E’ tornata stanca a casa, spossata, e noi abbiamo inizialmente attribuito il suo stato alla giornata pesante che aveva trascorso. Ancora giovedì era uscita da casa ed era andata a fare la spesa guidando la macchina”.

Inutili i soccorsi del 118

La donna dopo tre giorni ha iniziato a peggiorare. Sarebbe stato chiamato il medico di famiglia, poi la guardia medica. “Domenica mattina abbiamo chiamato il 118. I sanitari hanno tentato di rianimarla, ma non c’è stato nulla da fare. Alle undici di mattina è morta”, aggiungono le figlie.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.