Non vi fu estorsione, Pino Maniaci assolto

Per il direttore di tele Jato una condanna per diffamazione a mezzo stampa

Il direttore di Tele Jato è stato assolto dal reato di estorsione, ha rimediato una condanna un anno e cinque mesi per diffamazione. La Procura aveva chiesto la condanna a 11 anni e 6 mesi di carcere.

Il giudice monocratico del tribunale di Palermo, Mauro Terranova, ha pronunciato la sentenza del processo di primo grado a carico di Pino Maniaci, giornalista ed ex direttore dell’emittente tv antimafia Tele Jato.

Cade la grave accusa di estorsione

Il giornalista è stato assolto dall’accusa di estorsione. Secondo l’accusa, avrebbe preteso favori e denaro da amministratori locali minacciandoli, in caso di rifiuto, di avviare campagne mediatiche negative nei loro confronti. La pm Amelia Luise aveva chiesto 11 anni e 6 mesi. «La procura ci fa una figura di m… alla sentenza che mi assolve per le estorsioni». Così Pino Maniaci poco dopo il pronunciamento del giudice monocratico di Palermo Mauro Terranova, che lo ha assolto nel processo in cui era accusato di estorsione e diffamazione a mezzo stampa.

Continuerò a fare il giornalista

Il giudice lo ha condannato a un anno e mezzo per le diffamazioni con un risarcimento per le parti civili da quantificare in sede civile e una provvisionale esecutiva sempre per le parti civili. «Continuerò a fare il giornalista», ha detto Maniaci.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.