Zona rossa a Palermo, la Regione certifica l’emergenza

Le autorità sanitarie ritengono "condivisibile la proposta di Orlando di misure restrittive, anche in anticipo"

Palermo va ufficialmente verso la zona rossa, visto che i dati sono destinati a salire nei prossimi giorni. Lo ha certificato l’Assessorato della Salutein una lettera inviata al sindaco di Palermo, che ha chiesto i dati dei contagi alle autorità sanitarie e la dichiarazione di zona rossa al presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.

Orlando esprime preoccupazioni in merito al trend in aumento del numero di contagi sul territorio del Comune di Palermo. Ha chiesto a Musumeci la zona rossa per Palermo e provincia.

“Allo stato attuale la tendenza del dato è preoccupante – dice l’Assessorato della Salute al sindaco – ed in avvicinamento ai valori soglia da voi intercettati, fermo restando ciò, in atto, il dato in nostro possesso estratto dal Sistema di Sorveglianza ISS, risulta essere ancora inferiore al valore soglia di 250 su centomila abitanti e, nello specifico, ad oggi, pari a 209 su centomila abitanti”. Queste le parole del dirigente generale Dasoe Mario La Rocca.

Le valutazioni del sindaco palermitano sarebbero coerenti con un’aumentata pressione, in termini di accessi presso i nosocomi che insistono sul territorio di riferimento, sempre secondo le autorità sanitarie.

L’assessorato segnala anche che le “segnalazioni effettuate dai Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta e dal Dipartimento di Prevenzione, con le prese in carico di pazienti COVID positivi alle USCA vedono un incremento dal 40% all’85% negli ultimi 30 giorni”.

“Se la tendenza dovesse confermarsi, come prevedibile, sulla scorta dell’esperienza riscontrata durante il periodo delle precedenti festività e sulla base dei dati in ns possesso riferiti all’osservazione privilegiata del Drive in della Fiera del Mediterraneo, è verosimile che si possa raggiungere il valore soglia di cui sopra nelle prossime giornate”, osserva La Rocca.

Le autorità sanitarie ritengono “condivisibile la proposta di Orlando di misure restrittive, anche in anticipo rispetto al raggiungimento del valore soglia, al fine di contenere il più possibile il diffondersi dell’epidemia”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.