Corleone, si dimette il sindaco Nicolò Nicolosi

La decisione dopo lo scandalo scoppiato ieri sulle vaccinazioni somministrate senza averne diritto

Il sindaco di Corleone si dimette. La notizia è appena stata data da una breve nota stampa. La decisione dopo lo scandalo scoppiato ieri sulle vaccinazioni anti covid somministrate allo stesso primo cittadino e ad alcuni membri della giunta comunale. 

“Si informa la cittadinanza che il sindaco Nicoló Nicolosi ha convocato per domani alle 10.30 la giunta e presenterà le sue dimissioni”. Questa la breve nota stampa che annuncia le dimissioni del primo cittadino travolto dallo scandalo. 

Questa mattina il consigliere comunale Maurizio Pascucci aveva anche presentato una mozione di sfiducia nei confronti del sindaco corleonese. 

Il sindaco ha confermato che ha ricevuto la prima dose di vaccino l’8 gennaio e la dose di richiamo il 31 gennaio. “Ha fatto il vaccino in modo consapevole – ha fatto sapere -, non tanto per tutelare la salute, quanto perché preoccupato, se infettato, di dovere trascurare per un tempo non breve l’attività amministrativa, in un momento in cui i molteplici impegni, derivanti anche dalla diffusione del virus, oltre che da tutte le altre attività che si stanno portando avanti, imponeva una presenza costante sul campo, cosa che ha consentito non solo di fronteggiare con prontezza l’emergenza, ma nel contempo di ottenere cospicui finanziamenti per risolvere annose questioni legate alle infrastrutture, al decoro urbano, agli impianti sportivi, alla illuminazione pubblica e tanto altro di cui si è dato conto al Consiglio comunale e alla città”.

Oltre al sindaco avrebbero fatto il vaccino all’ospedale dei Bianchi di Coroleone anche alcuni membri della giunta municipale. Del caso se ne occuperà la Procura di Termini Imerese.

 

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.