Il funerale di Roberta Siragusa, la Sicilia si stringe attorno a Caccamo LA DIRETTA

Il funerale di Roberta in diretta

Il funerale di Roberta Siragusa, vittima di un femminicidio a Caccamo. Un paese che si ferma per dare l’ultimo saluto nel giorno delle esequie, una vita spezzata dalla violenza.

Il funerale di Roberta in diretta

Caccamo oggi si ferma per dare l’addio a Roberta Siragusa, la giovane che sognava di danzare. Striscioni, silenzio, lacrime e dolore accompagnano la bara bianche di Roberta. Aveva solo 17 anni.

“Io sono Roberta”. Questo il messaggio che si legge sulle lenzuola e sui manifesti che decine di commercianti hanno affisso ai loro negozi. Oggi la città di Caccamo, nell’entroterra del Palermitano, sconvolta, piange la giovane vita della Roberta, trovata senza vita in un burrone dopo esser stata data alle fiamme.

Il funerale nella chiesa Santissima Annunziata, nell’omonima piazza del paese, e ad officiarli l’arcivescovo Corrado Lorefice. Il prelato ha voluto dare un segnale alla comunità. Ieri notte Roberta ha fatto rientro a casa nella sua bara bianca. L’autopsia eseguita a Messina, e il rientro a casa del feretro scortato dai Carabinieri. Poi una lunga scia di visite, fiori.

Continuano le indagini sul femminicidio

Saranno gli esami istologici a stabilire le cause del decesso. Il prossimo 9 aprile si celebrerà l’incidente probatorio durante il quale sarà ascoltato in aula al tribunale di Termini il medico legale Alessio Asmundo. Intanto Pietro Morreale resterà in carcere. L’autopsia non ha chierito del tutto la causa della morte di Roberta, ma ha chiarito che sul suo corpo sono presenti evidenti bruciature. Il cranio della giovane era rasato. Adesso resta da capire se ci sia qualcuno che ha aiutato Pietro Morreale dopo l’omicidio della fidanzata. L’omicidio sarebbe stato commesso tra l’una e le due di notte e solo alle 9.29 Pietro Morreale e il padre Ivan si sono presentati in caserma, accompagnati dall’avvocato di famiglia. Cosa è accaduto durante quelle 7 ore? Intanto anche il secondo avvocato ha rinunciato alla difesa del principale indiziato.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.