L’addio a Striscia la Notizia di Ficarra e Picone, “Solo voglia di rimescolare le carte”

L'addio a Striscia la Notizia di Ficarra e Picone ha generato sconforto tra i fan e tra i milioni di telespettatori

“Abbiamo solo voglia di rimescolare le carte”. Così spiegano Ficarra e Picone l’addio alla conduzione di Striscia la Notizia dopo che sui giornali si erano ipotizzati dissensi con la rete ammiraglia Mediaset. Nulla di tutto ciò come spiegano ora i due palermitani.

L’addio a Striscia la Notizia di Ficarra e Picone ha generato sconforto tra i fan e tra i milioni di telespettatori che ogni sera, dopo il Tg, si piazzavano davanti al televisore. L’addio al Tg satirico di Antonio Ricci è arrivato dopo 15 anni di conduzione e record di ascolti. Il 5 dicembre il duo palermitano ha salutato il pubblico con un inchino.

LEGGI ANCHE  Avvistamento UFO a Palermo, il video

“Il nostro “addio” a Striscia ha avuto un impatto mediatico che non ci aspettavamo – dicono Salvo e Valentino -. In tantissimi ci avete riempito di affetto, e di questo vi ringraziamo. Sentiamo però l’esigenza di dirvi che sui social e su molti giornali si stanno avanzando una serie di ipotesi per spiegare il motivo della nostra scelta. Alcuni dicono che avremmo avuto da ridire sul palinsesto Mediaset, altri che siamo in aperta polemica col Grande Fratello, altri ancora che siamo vittime di fantomatici poteri forti. Nulla di tutto questo”.

Così Ficarra e Picone spiegano perchè hanno abbandonato Striscia la Notizia dopo 15 anni. “Come abbiamo più volte ribadito, abbiamo solo voglia di rimescolare le carte. Tutto qua. Non scomodiamo quindi altre supposizioni. Cosa ci riserva il futuro? Abbiamo tanti sogni e speriamo di realizzarli presto. Vi abbracciamo con affetto e ci vediamo in giro”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK