Terza ondata di Covid19 tra febbraio e marzo, lo predice Guido Bertolaso

Ci sarà una terza ondata di Covid-19. Ne è sicuro Guido Bertolaso, ex Capo della Protezione Civile. La seconda ondata arriverà tra febbraio e marzo. Poi il monito per le feste di Natala: “Se qualcuno pensa che a Natale saremo tutti belli liberi dal virus si sbaglia”. Non ha usato mezze misure Bertolaso per annunciare l’arrivo dell’ondata numero tre di Covid19.

Nonostante l’annuncio del vaccino orami alle porte, secondo la sua previsione, la terza ondata comunque arriverà, alla stessa stregua dello scorso febbraio quando l’Italia andò in lockdown. “Il vaccino – ha detto ancora l’ex capo della Protezione Civile – arriverà se tutto andrà bene non prima della fine di febbraio e quindi hanno tre mesi per organizzarsi, per trovare i frigoriferi adatti e per trovare il personale che andrà a vaccinare la gente”. Il nodo della distribuzione del vaccino anti Covid è stato toccato in trasmissione dopo che si era parlato della difficoltà di somministrare, in queste settimane, il vaccino antinfluenzale. “In questo periodo, nel passato – ha detto Bertolaso – tutti erano stati vaccinati contro l’influenza, quest’anno, che è fondamentale, sono stati vaccinati invece meno del 50% delle persone da vaccinare e questo sarà un problema che si andrà ad aggiungere a quello drammatico della pandemia”.

LEGGI ANCHE  Musumeci: "Concorso per 170 nuovi agenti del Corpo Forestale"

“Siamo un paese a macchia di leopardo. Abbiamo delle eccellenze spettacolari e poi delle realtà tipo la Calabria”: lo ha detto Guido Bertolaso parlando della sanità italiana durante la trasmissione “105 Friends” andata in onda stamani su Radio 105.

Ricevi tutte le news