Abbandonata 2 volte da donne dell’Est, la storia da Palermo che commuove l’Italia

Abbandonata due volte a soli 4 mesi. E’ la storia della piccola lasciata nel reparto di malattie infettive dell’ospedale dei Bambini di Palermo nei giorni scorsi. Giungono adesso nuovi particolari sulla storia che ha commosso l’Italia, che vede come ignara protagonista una bambina neonata abbandonata da una persona che si spacciava per la zia e poi da un’alta donna, anche lei sedicente zia.

E’ una storia dai contorni ancora poco chiari quella che proviene dall’ospedale pediatrico Di Gristina, sulla quale sta indagando la Procura per i Minori.  Fatto sta che al momento la piccola, positiva al Covid-19, è affidata alle amorevoli cure dei medici e degli infermieri. Abbandonata per due volte nell’arco di una settimana da due donne che si sono spacciate come loro zie. Il tribunale dei minori ha affidato la piccola al direttore sanitario dell’ospedale in attesa che si concludano le indagini sul doppio abbandono.

LEGGI ANCHE  Bimba cade e muore a scuola, genitori e compagnetti in lacrime

La ricostruzione

La bimba era giunta il 12 ottobre in braccio ad una donna dell’Est Europa, che si professava come la zia. Aveva febbre e tosse. I medici le hanno riscontrato la positività al Covid-19 dopo il tampone ma la donna, dopo essere stata ricoverata, è sparita. Due giorni  le condizioni di salute della piccola sono migliorate e i medici hanno deciso di dimetterla chiamando il numero di telefono lasciato dalla prima donna all’accettazione. Si è presentata così un’altra donna che ha dichiarato di essere la zia, anche lei cittadina dell’Est Europa.

La donna è risultata positiva e i medici hanno avvisato il tribunale dei minori e le forze dell’ordine. Come riporta Repubblica, a quel punto entrambe sono state ricoverate in attesa che procura dei minori e polizia facessero chiarezza sulla vicenda. Ma due giorni fa anche la seconda sedicente zia ha abbandonato la nipote fuggendo dall’ospedale pur essendo positiva.

LEGGI ANCHE  Bambina di 10 anni batte la testa e muore, tragedia in una scuola di Palermo

L’ospedale ha fatto sapere di aver attivato tutte le misure a tutela della piccola e si attendono le indagini per valutare se attivare tutte le procedure in caso di abbandono di minore. Intanto la piccola è assicurata alle cure del personale ospedaliero che fa a gara per accudirla

Ricevi tutte le news