Omicidio a Camporeale, ucciso il 26enne Benedetto Ferrara

L'omicidio alla 22.30 circa davanti alla Chiesa madre

Fermati dai Carabinieri Michele Mulè, 28 anni, di Camporeale

Omicidio a Camporeale questa notte. Ad essere ucciso è stato un giovane di 26 anni, Benedetto Ferrara, conosciuto come Benny, di Partinico.

L’omicidio si è consumato con alcuni colpi di arma da fuoco nel corso di una lite all’interno del paese di Camporeale. Le indagini sono condotte dai carabinieri della Compagnia di Partinico. Secondo una prima ricostruzione l’assassino avrebbe usato una pistola calibro 38.

I Carabinieri hanno fermato Michele Mulè 28 anni di Camporeale, che si trova adesso al Pagliarelli di Palermo. Mulè ha subito ammesso di aver sparato al rivale in amore dopo una violenta discussione e ha consegnato il revolver con cui ha fatto fuoco.

La lite, a colpi di coltello, sarebbe partita in piazza Marconi, davanti alla Chiesa Madre. L’uomo che avrebbe sparato, sarebbe così tornato a casa per recuperare una pistola calibro 38 con la quale poi ha fatto fuoco su Benedetto Ferrara. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 ma per la vittima non c’è stato nulla da fare. Una ricostruzione che sarà appurata con i filmati delle videocamere della piazza.

Sul posto i Carabinieri della locale stazione e i militari della Compagnia di Partinico. In azione anche la Scientifica per i rilievi.

“Esprimo viva condanna -dice Don Antonio Caruso arciprete di Camporeale – per per l’omicidio commesso proprio davanti la chiesa di Camporeale stasera verso le 22 e 30 a carico di un giovane Benedetto Ferrara. Elevo al Signore la mia preghiera e sono vicino ai familiari”.