Covid-19, troppi focolai e la Regione annuncia alcuni mini lockdown

Già da oggi potrebbero essere decisi mini lockdown in alcuni paesi siciliani

Aumentano i casi di positività al Covid-19 in numerosi comuni siciliani e l’amministrazione regionale annuncia provvedimenti contenitivi. Lo ha fatto sapere l’assessore alla Salute Razza. Già da oggi potrebbero essere decisi mini lockdown in alcuni paesi siciliani che stanno facendo registrare una escalation di nuovi contagi.

“Nella giornata di oggi, alla luce della valutazione sull’andamento epidemiologico, l’assessorato della Salute proporrà al presidente della Regione l’adozione di provvedimenti contenitivi per alcuni comuni e aree caratterizzate da un numero elevato di contagi da Coronavirus”, lo conferma l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza.

Inoltre, saranno adottate alcune misure di attuazione della disposizione impartita dal presidente della Regione sullo screening diagnostico su un campione significativo della popolazione: “Entriamo in una fase dell’epidemia che deve ancora di più caratterizzarsi per la rapidità delle decisioni”, aggiunge Razza.“Ai cittadini – prosegue l’assessore alla Salute – , mai come in queste ore, chiediamo di contribuire con la propria adesione ai protocolli di prevenzione del contagio. In una fase diversa della pandemia, siamo stati la regione che, attraverso la sua compostezza, ha sorpreso l’Italia. Non possiamo sbagliare adesso, perché nessuno vuole tornare ad una serrata che metterebbe in ginocchio la già fragile economia del nostro territorio”.

La situazione in provincia

Il totale dei positivi a Palermo e provincia è di 2.009, di questo 1.207 solo in città e il resto nei paesi dell’hinterland. Se a Montemaggiore Belsito gli attuali positivi salgono a 57; la situazione da tenere sotto controllo è anche a Misilmeri dove i residenti colpiti dal virus sono diventati 50 con tre nuovi infetti e cinque guariti. Il neo sindaco Rosario Rizzolo ha spiegato che «tutti i focolai sono di tipo familiare, quindi evitiamo gli incontri affollati». A San Giuseppe Jato 19 cittadini sono guariti e gli attuali positivi sono ora 73; a Bagheria sono 74 gli infetti, sessanta a Partinico; a Cefalù altri due positivi per un totale di quattordici persone attualmente alle prese con il Covid-19 anche se si attendono ulteriori esiti di tamponi; a Termini Imerese le persone con il virus raggiungono quota 19 con 62 in isolamento obbligatorio. C’è una positiva a Collesano e il sindaco Giovanni Battista Meli, con il consenso dell’interessata – che si è subito posta in isolamento volontario – ne ha diffuso l’identità in un post su Facebook per cominciare ad avvisare «i contatti certi e quelli possibili, grazie alla collaborazione della cittadina positiva» denunciando però di non essere «ancora stato contattato da nessuna struttura sanitaria».