San Giuseppe Jato, 6 persone positive: hanno partecipato a festa di compleanno

Intanto l’Asp ha attivato tutte le procedure per il tracciamento dei contatti

Sei nuovi casi di Coronavirus a San Giuseppe Jato. Lo ha confermato il sindaco della città Rosario Agostaro. A San Giuseppe Jato sono momenti di apprensione dopo la comunicazione del primo cittadino.

Nei giorni scorsi un bambino neonato di soli 28 giorni era risultato positivo ed era stato ricoverato all’ospedale Cervello di Palermo. Ora ci sono sei nuovi casi.

Le sei persone avrebbero partecipato ad una festa di compleanno e tra i positivi ci sarebbero anche i parenti del neonato positivo. Tra i positivi anche un dipendente di un locale che si trova tra San Giuseppe Jato e San Cipirello. Il ristorante è al momento chiuso.

“L’Asp mi ha informato che 6 nostri concittadini sono risultati positivi al Covid-19 – dice il sindaco di San Giuseppe Jato -. Allo stato attuale le persone non sono ospedalizzate ma in isolamento domiciliare presso le loro abitazioni.

Intanto l’Asp ha attivato tutte le procedure per il tracciamento delle persone che possono essere venute in contatto con i soggetti interessati.

“Vi ricordo l’obbligo dell’uso della mascherina, di evitare assembramenti, dì rispettare il distanziamento sociale e di adottare comportamenti prudenti tali da non favorire il diffondersi del virus”.

Intanto un’infermiera del reparto di geriatria dell’ospedale Ingrassia di Palermo, assente dal servizio dallo scorso 9 settembre e sottoposta a test sierologico il 7 settembre (con esito negativo), è risultata oggi positiva al Covid 19. Il tampone è stata effettuato presso l’abitazione dell’infermiera da personale Usca dell’Asp. Conseguentemente sono stati sottoposti a tampone sia il personale della Geriatria del nosocomio che i degenti della stessa struttura.