Palermo piange Manfredi Saja, sognava di diventare un medico

Alla notizia della morte di Manfredi Saja, su Facebook si sono moltiplicati i messaggi in suo ricordo

Manfredi Saja, solo 29 anni, aveva tutta una vita ancora da vivere ma un incidente stradale lo ha portato via questa notte. Era passata l’una di notte da poco e in via Roma si è consumata l’ennesima tragedia che macchia di sangue ancora una volta le strade di Palermo.

Non è ancora chiara la dinamica del grave incidente stradale avvenuto questa notte all’incrocio tra via Roma e Corso Vittorio Emanuele. Fatto sta che il giovane Manfredi, alla guida della sua Triumph, una moto di grossa cilindrata, si è schiantato contro una Fiat 600 guidata da una ragazza.

Inevitabile l’impatto tra i due mezzi. Il ragazzo è stato sbalzato sull’asfalto dopo lo schianto ed è morto subito dopo. Attimi di apprensione tra i passanti che hanno assistito alla scena e che hanno allertato i soccorsi. I sanitari del 118 però hanno solo potuto constatare la morte del giovane motociclista.

Resta da capire come sia avvenuto l’incidente. Forse uno dei mezzi non ha rispettato lo stop imposto da semaforo che si trova all’incrocio tra le due strade. Saranno i poliziotti della sezione infortunistica stradale a ricostruire l’incidente mortale.

Alla notizia della morte di Manfredi Saja, su Facebook si sono moltiplicati i messaggi in suo ricordo. In tanti hanno condiviso la sua foto, ricordando i momenti trascorsi assieme a lui. Manfredi sognava di diventare medico ed era uno studente di Medicina, il suo sogno però si è infranto ieri notte.