Covid-19, Musumeci firma la nuova ordinanza

Sarà ancora in vigore il distanziamento sociale, il divieto di fare assembramenti e l'uso obbligatorio della mascherina

Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci ha firmato una nuova ordinanza contingibile e urgente in materia di Covid-19. L’ordinanza è stata firmata ieri dal Governatore.

Si tratta dell’ordinanza numero 34 che, in linea di principio, proroga le disposizioni contenute nel provvedimento precedente fino al 7 ottobre. Quindi sarà ancora in vigore il distanziamento sociale, il divieto di fare assembramenti e l’uso obbligatorio della mascherina nei luoghi chiusi e all’aperto dopo le ore 18.

Ci sono però alcune modifiche. Con la nuova ordinanza, la Regione Siciliana annulla l’obbligo di quarantena per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta o Spagna. Restano però in vigore le misure contenute nell’ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto 2020 che regolano l’ingresso nel territorio nazionale per chi arriva dai Paesi considerati più a rischio.

Quindi, chi entra in Italia da Croazia, Grecia, Malta o Spagna e che è stato lì nell’arco dei 14 giorni antecedenti deve comunque eseguire il test tampone per accertare o meno il contagio da Covid-19. Se prima erano obbligati a eseguire il tampone solo i non residenti in Sicilia, adesso anche i siciliani che tornano da questi paesi devono essere sottoposti al test.