A Gangi invitati positivi a matrimonio, rischio focolaio nel Palermitano

Sono oltre 90 i tamponi eseguiti tra Gangi e Nicosia, dove si è svolto il matrimonio

Si è svolto a Gangi, centro delle Madonie in provincia di Palermo, il matrimonio finito con 90 persone in quarantena. Due invitati alle nozze sono risultati positivi al Coronavirus.

Adesso per ben novanta persone si attende il risultato del tampone dopo eseere state messe in regime di isolamento domiciliare. Il matrimonio si è svolto tra Nicosia, in provincia di Enna, e Gangi nota località sulle Madonie.

Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata una delle invitate che aveva iniziato a manifestare sintomi influenzali. La donna dopo alcuni accertamenti e il tampone è risultata positiva. Per lei è stata deciso il ricovero in via precauzionale a Catania.

Positivo al Covid-19 anche un ragazzo giunto dalla Germania e partito da quest’ultima con una leggera febbre e con la tosse. Una volta arrivato in Sicilia il giovane sarebbe andato anche dal barbiere il quale è stato posto anch’esso in quarantena ed anche il parroco ha subito lo stesso trattamento.

Adesso l’Asp sta sottoponendo al tampone tutte le persone che hanno partecipato al matrimonio e a tutte le persone entrate in contatto con gli invitati alle nozze.

Ad essere sottoposti al regime di quarantena sono stati anche i gestori del locale e circa venti camerieri che hanno prestato servizio ai tavoli.