Tragedia a Partinico, muore Paolo D’Orio investito in bici sulla SS113

È morto Paolo D’Orio dopo il grave incidente avvenuto ieri mattina sulla SS113 tra Partinico e Alcamo. L’uomo, 75 anni di Partinico, è deceduto a Villa Sofia a causa delle gravi lesioni riportate dopo essere stato travolto da un’auto.

Paolo D’Orio era molto conosciuto a Partinico dove gestiva un’attività di autodemolizione.

Il grave incidente stradale si è verificato ieri mattina attorno alle 9 e e mezza nelle vicinanze della galleria di Contrada Fico sulla statale in direzione Alcamo.

L’uomo è stato centrato da una Mercedes guidata da una donna di 54 anni rimasta sotto shock dopo l’accaduto. L’automobilista è stata comunque portata in ospedale per accertamenti. La donna non avrebbe riportato ferite secondo quanto si apprende. L’uomo è stato sbalzato dal veicolo a due ruote, riversandosi sull’asfalto. Violentissimo sarebbe stato l’impatto tra l’auto e la bicicletta. Le sue condizioni sono appare fin dal primo momento disperate.

Un vasto trauma cranico con perdita di sangue, danni toracici e perdita della coscienza quanto riscontrato dai soccorritori giunti sul posto. Paolo D’Orio è stato dunque trasportato in elisoccorso al Trauma Center di Villa Sofia, a Palermo. Troppo gravi le condizioni dell’uomo che ieri sera non ce l’ha fatta. I medici dell’ospedale palermitano hanno fatto di tutto per salvargli la vita.

Spetterà alle autorità stabilire la dinamica dell’incidente mortale avvenuto lungo una strada, la SS113, teatro di numerosi sinistri. L’auto è stata sequestrata per eseguire gli accertamenti di rito. In seguito all’incidente si aperto il giallo della sparizione della bicicletta della vittima, poi risolto. Il mezzo a due ruote era stato portato via da un uomo credendo che si trattasse di una bici abbandonata, la bici è stata poi riconsegnata alla Polizia municipale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.