Palermo è “bella di notte”, c’è RestART

Si tratta di una grande iniziativa che investe i posti più belli e suggestivi di Palermo

A Palermo nasce una rete per la rinascita culturale della Città. Una rete che mette assieme pubblico, privato e associazioni per il rilancio dell’immagine del Capoluogo. Palermo è una delle città italiane più ricche e dense di storia, ha un alto potenziale turistico. Lo sanno bene gli ideatori di RestART.

Si tratta di una grande iniziativa che investe i posti più belli e suggestivi di Palermo. Nel fitto programma ci sono visite serali per vedere Palermo in tutta la sua bellezza. Lo start è previsto il 3 luglio. L’iniziativa andrà avanti per tutti i fine settimana fino alla seconda metà di agosto. Ma cosa è possibile visitare a Palermo grazie a RestART? Il sito web di riferimento è www.restartpalermo.it in cui è possibile vedere tutti i siti aperti nel corso delle cosiddette “Notti della Bellezza”. Sul sito è possibile prenotare le visite.

Dalla Chiesa di San Giovanni degli Eremiti all’Orto Botanico; dalla Cupola di Santa Caterina a ville, oratori, torri, chiese, archivi. Insomma tutti i luoghi più belli e affascinanti apriranno le porte nel corso delle sere d’estate di Palermo. “Restart – le notti della bellezza”, è stato voluto dagli Amici dei Musei Siciliani, e da oggi, e per tutti i week end di luglio e agosto, aprirà alla città dalle 19 alla mezzanotte 25 siti di interesse culturale, storico ed artistico.

RestART è frutto della collaborazione tra l’associazione Amici dei Musei Siciliani e Digitrend, azienda specializzata in digital transformation che ha sviluppato, attraverso il progetto Wonder Cultura seguito da Gianni Messina, una piattaforma smart di prenotazione, ticketing ed audio guide collegandosi al sito www.restartpalermo.it. Si tratta di un vero e proprio festival inedito che punta a coinvolgere la città e le sue maggiori istituzioni in stretta collaborazione con Confcommercio, offrendo anche un’opportunità di ripartenza per l’indotto commerciale ovvero bar, ristoranti e strutture ricettive della città.

Anche Fipe Confcommercio Palermo, la Federazione dei pubblici esercizi, aderisce con entusiasmo al progetto “Restart. Tra Fipe Confcommercio e “Restart” si svilupperà una collaborazione reciproca che punta a valorizzare gli aspetti turistici, culturali e commerciali dell’iniziativa: tutti coloro che mostreranno il tagliando di ingresso a uno dei siti culturali usufruiranno di uno sconto nei locali che sosterranno la manifestazione o, al contrario, ai clienti dei locali verrà offerto un coupon omaggio per accedere a uno dei siti di Restart. I locali che aderiscono all’iniziativa, anche fuori dal centro storico, esporranno in vetrina una locandina dell’evento.