Fase 2, bar e ristoranti aperti anche di domenica

Lo spiega una circolare esplicativa della protezione civile regionale

Bar e ristoranti che effettuano servizio a domicilio e da asporto possono aprire anche di domenica. Lo spiega una circolare esplicativa della protezione civile regionale.

Il documento spiega che gli esercizi commerciali che effettuano servizio a domicilio o preparano cibo da asporto sono autorizzati all´apertura anche nella giornata di domenica. Pertanto bar, pasticcerie, ristoranti e tutti coloro che vendono prodotti alimentari o affini come prodotti da forno, rosticceria, cibi cotti, pasticceria e similari possono effettuare il servizio avendo cura di garantire il rispetto delle distanze interpersonali e di evitare gli assembramenti tra i clienti.

Per poter acquistare alimenti presso bar e ristoranti è necessario indossare la mascherina quando si sta in fila per l’asporto.

La circolazione della Protezione civile si va a sommare agli altri chiarimenti espressi fino ad oggi. Tra questi la possibilità di potersi recare in un Comune diverso da quello di residenza per poter fare la spesa. Acquistare beni di prima necessità è condiserato necessario. Per questo è arrivato il chiarimento.

Un’altra concessione riguarda le seconde case. È possibile spostarsi nelle case di villeggiatura nei giorni feriali. Non è consentito al momento il trasferimento nei giorni festivi e non è possibile trascorrere week end fuoriporta.

Intanto sono allo studio a partire dal 18 maggio altri allentamenti. Potrebbero riaprire barbieri, parrucchieri e centri estetici. A giorni il Governo nazionale dovrebbe preparare un nuovo Dpcm che conterrà altri allentamenti.