Sciolto per infiltrazioni mafiose il Comune di Bolognetta

La decisione arriva su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese

Sciolto per infiltrazioni mafiose il Comune di Bolognetta. Lo ha deciso il Consiglio dei Ministri.

La decisione arriva su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, poiché sono emerse forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata nei confronti dell’amministrazione locale. A norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 il CdM ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Bolognetta e il contestuale affidamento della gestione del Comune, per la durata di 18 mesi, a una commissione straordinaria. Lo si legge nel comunicato stampa del Consiglio dei ministri.

Inoltre, su proposta dello stesso ministro, poiché non risulta esaurita l’azione di recupero e risanamento del Comune, il Consiglio dei ministri ha deliberato la proroga, per un periodo di sei mesi, dello scioglimento del Consiglio comunale di Partinico (PA).


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.