Home Cronaca A San Giuseppe Jato la mafia fa schifo, selfie contro cosa nostra

A San Giuseppe Jato la mafia fa schifo, selfie contro cosa nostra

0

San Giuseppe Jato paese di mafia? Fa tanto discutere nel paese in provincia di Palermo che ha dato i natali, tra gli alti a Giovanni Brusca, il servizio andato in onda il 9 novembre su Canale 5 durante il TG satirico Striscia la Notizia. L’inviata palermitana Stefania Petyx ha girato le vie di San Giuseppe Jato sventolando un cartello con su scritto “La mafia è una montagna di merda”. La giornalista ha invitato diversi jatini a scattare un selfie mostrando il cartello riuscendo a metà nella sua impresa.

Se, da un lato la Petyx ha riscontrato una certa ritrosia da parte di alcuni cittadini, molti altri hanno accettato di buon grado l’invito a mostrarsi in TV condannando l’azione di cosa nostra e ricordando le parole di Peppino Impastato: “La mafia è una montagna di merda”, appunto.

Cosa poteva aspettarsi l’inviata di Striscia? San Giuseppe Jato, come altri comuni del Palermitano, Corleone in primis, forse è stanco di vedersi accostato alla mafia. Non che cosa nostra non esista più, anzi, la recente operazione antimafia a San Giuseppe Jato e San Cipirello che ha visto 10 arresti la dice lunga. Il 25 ottobre i Carabinieri hanno azzerato nuovamente il vertice della famiglia mafiosa che fa parte del mandamento jatino. Ma forse qualcosa è cambiato e sta cambiando. Prova ne è il fatto che tanti hanno apprezzato l’intervento dell’inviata col bassotto e non hanno lesinato di esporsi mediaticamente. Forse quella mafia non fa più paura come un tempo. “San Giuseppe Jato non è solo mafia” ha detto una donna intervistata nel corso del servizio a cui ha preso parte anche Luciano Crociata, volto noto in paese.

E la Petyx sarà di nuovo a San Giuseppe Jato, per un selfie collettivo, per urlare, ancora una volta che “La mafia è una montagna di merda”.

Articolo precedenteViolenza sessuale e prostituzione minorile, chiesti oltre 17 anni per Francesco Pampa
Articolo successivoPalermo impreparata al Natale, la città è spenta e sporca

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui