Blitz della finanza dal cinese, oltre 6mila prodotti pericolosi sequestrati

Si tratta di tra giocattoli, elettrodomestici, articoli per la casa e per la scuola privi di marchio CE

La Guardia di Finanza di Palermo ha sequestrato oltre 6.000 articoli non sicuri in un negozio cinese di via duca della Verdura, a Palermo.

Oltre 6mila prodotti sequestrati a Palermo

In particolare, i “Baschi Verdi”, hanno accertato che 6.044 prodotti venivano commercializzati in violazione del Codice del Consumo e Sicurezza Prodotti. I prodotti sequestrati non avevano il marchio CE. Non avevano documentazione e informazioni sulla sicurezza in una lingua facilmente compresa dagli utilizzatori finali in uno Stato europeo. Oltre al sequestro amministrativo dei prodotti, al rappresentante legale La Finanza ha contestato sanzioni per un oltre 9.000 euro.

I controlli anche al porto del Capoluogo

Continuano, incessanti, i controlli delle Fiamme Gialle in tutta la provincia palermitana al fine di contrastare ogni forma d’illegalità economica, a tutela dei consumatori e degli esercizi commerciali che operano nel rispetto delle norme. A tal proposito continua la vigilanza presso lo scalo portuale di Palermo dove in un anno sono state sequestrate 3 tonnellate di alimenti d’incerta provenienza potenzialmente dannosi per la salute umana.

Sequestro di cibi dalla Tunisia

La maggior parte dei controlli doganali sono stati eseguiti sulle merci e prodotti provenienti dal Nord Africa,
spesso rinvenuti anche all’interno delle valigie dei passeggeri che viaggiavano da Tunisi. Le illecite importazioni di derrate alimentari, sia di origine vegetale che animale, rappresentano un vero e proprio business che incrementa il mercato illecito “parallelo”, per lo più destinato ai negozi etnici presenti sul territorio.

Nel periodo estivo, la merce complessivamente sequestrata ai passeggeri in ingresso nel territorio unionale ha superato la tonnellata. Dall’inizio dell’anno sono state sequestrate oltre 3 tonnellate di alimenti.
L’attività di servizio si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo a tutela del “Made in Italy”, della sicurezza prodotti e della salute dei consumatori.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.