Muratori bruciano rifiuti in cantiere, quattro arresti a Santa Cristina Gela

Stavano dando alle fiamme plastica, sacchi di cemento, materiale in ferro, pezzi d'intonaco

I Carabinieri di Piana degli Albanesi e Santa Cristina Gela arrestano per “combustione illecita di rifiuti” 4 muratori di età compresa tra i 33 e i 56 anni.

L’incendio nella caserma in ristrutturazione

I militari, dopo aver notato del fumo nero provenire dal cantiere, sono intervenuti presso lo stabile di proprietà comunale, attualmente interessato da lavori di ristrutturazione e che era già stato sede della Stazione Carabinieri di Santa Cristina Gela.

Sono stati colti in flagranza dai carabinieri

I 4 indagati, operai edili, sono stati colti in flagranza mentre erano intenti a incendiare, all’interno del cortile della struttura, materiale di risulta del cantiere. Si trattava di plastica, sacchi di cemento, materiale in ferro, pezzi d’intonaco e altro. Le fiamme sono state spente dagli stessi operai all’atto del controllo.

I quattro ai domiciliari

Gli operai, su disposizione della competente autorità giudiziaria, sono stati condotti presso le rispettive abitazioni in regime di arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.