Terrore a Scopello, tre incendi devastano la costa, turisti e residenti evacuati

L’allarme è arrivato in tarda serata dalla zona di Cala Azzurra, praticamente al confine con la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro

0

Momenti di terrore questa notte a Scopello, nel Trapanese, per un incendio divampato poco dopo le 23. Le fiamme hanno lambito 14 villette, evacuate dai vigili del fuoco del distaccamento di Alcamo. Sul posto sono intervenute quattro squadre di pompieri da Palermo e Partinico per un totale di dieci auto mezzi e 24 uomini.

Le zone del comune di Castellammare del Golfo che sono state devastate dalle fiamme sono quelle di Scopello, Cala Mazzo di Sciacca, Sarmuci e Mio Mercato. Il rogo è partito da tre punti diversi, zona “Sarmuci”, mazzo di Sciacca e cala “li arbi”. I soccorritori sono riusciti a domare le fiamme solo alle 3,45 di questa mattina.

Come riporta Alquamah, l’allarme è arrivato in tarda serata dalla zona di Cala Azzurra, al confine con la Riserva Naturale Orientata dello Zingaro, vittima solo un anno fa di un mega incendio. Diversi i turisti e i residenti che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni.

Sui luoghi i Vigili del fuoco il Corpo forestale e antincendio, la polizia, i carabinieri, la croce rossa, e le associazione di #protezionecivile Firerescue Fire Rescue Alcamo, croce rossa Croce Rossa Italiana Comitato di Alcamo. Autobotti comunali a supporto delle operazioni di spegnimento del fuoco.

“Ancora un danno incalcolabile a prescindere dalla quantificazione territoriale – dice il sindaco di Castellammare del Golfo Nicolò Rizzo -,  limitato grazie all’unità di crisi che ha lavorato ininterrottamente e che ringrazio. Attacco evidentemente programmato, in considerazione del forte vento di scirocco, e mirato poiché i roghi sono partiti da più punti e il nostro territorio non è stato il solo a essere interessato da imponenti incendi”.

“Esprimo ferma condanna e preoccupazione perché è gravissimo il rischio idrogeologico che ne consegue – sottolinea il primo cittadino -. La questione incendi è prioritaria per la sicurezza e il controllo del territorio e per la conservazione e difesa del nostro martoriato patrimonio boschivo, in considerazione delle pesantissime ricadute dei roghi sul paesaggio, la sicurezza e la qualità della vita”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.