Zona bianca vicina in Sicilia, Ministero pensa allo “sconto” di 7 giorni

Verso allentamento delle misure restrittive entro la fine di questo mese

0

Arrivano buone notizie per la Sicilia che potrebbe passare in zona bianca in anticipo. Se l’isola trascorrerà anche la prossima settimana in zona gialla, ci sono, invece, buone probabilità che possa essere applicato uno “sconto” di una settimana dal Ministero. Ci sono però delle condizioni da rispettare.

In particolare, la Sicilia va verso un allentamento delle misure restrittive entro la fine di questo mese ma solo “nel caso in cui l’Isola arrivasse già solo a sfiorare il confine tra giallo e bianco”. L’andamento dei parametri lascia presagire buone speranze anche se la strada pare ancora lunga per arrivare alla dichiarazione di zona bianca per la Sicilia.

Anche per questa settimana, intanto, la Sicilia non ha superato l’esame dei parametri decisionali mostrando livelli di rischio superiori alle soglie critiche, pure nel tasso di saturazione dei posti letto in terapia intensiva, pari all’11,2%, cifra vicinissima ma non coincidente alla quota limite del bianco (10%). Le possibilità della fascia bianca sono quindi rinviate.

Se il livello di allerta dovesse scendere, spiega il ministero, “allora la Sicilia tornerà in bianco il 4 ottobre, perché occorrono due settimane consecutive con parametri di rischio inferiori o uguali alle soglie critiche per passare da una sfumatura all’altra”.

La Sicilia, insieme alla Provincia autonoma di Bolzano e Calabria sono le Regioni e Province autonome che registrano questa settimana il valore più alto relativo all’incidenza dei casi per 100mila abitanti. In Sicilia il valore dell’incidenza – uno degli indicatori decisionali chiave – è pari questa settimana (periodo di riferimento 10-16 settembre 2021) a 109,1 per 100mila abitanti; nella Provincia autonoma di Bolzano è pari a 90,5 e in Calabria a 84,8.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.