Pantelleria piange Gianni Errera e Francesco Valenza

Entrambi viaggiavano sulla strada costiera di contrada Campobello

0

Sono le vittime della tromba d’aria. Pantelleria piange il vigile del fuoco Gianni Errera, 47 anni, e Francesco Valenza, 86 anni. Lacrime per due persone che a Pantelleria erano conosciute. Errera era conosciuto per il suo lavoro da vigile del fuoco, Valenza perché era nato e cresciuto sull’isola.

Un ragazzo coraggioso

“Giovanni era un ragazzo coraggioso e tranquillo, un bravo ragazzo – dice Giovanni Rodo, capo distaccamento a Pantelleria -. Sempre sereno. Fumava una sigaretta, prendeva il caffè e un attimo dopo era pronto a partire, con la serenità di chi sa fare il suo mestiere. Non aveva problemi con nessuno, non l’abbiamo visto mai litigare, né alzare la voce. Si faceva volere bene da tutti. Ed era un uomo felice”. Sull’isola è stato proclamato il lutto cittadino.

Erano entrambi in auto

Il vigile del fuoco è stato scaraventato fuori dall’abitacolo della sua Land Rover Defender, un fuoristrada dal peso di oltre due tonnellate che è stato spazzato via dalla furia del vento come un fuscello. Francesco Valenza invece era un pensionato. Entrambi viaggiavano sulla strada costiera di contrada Campobello, quella che porta al Lago di Venere. I corpi delle due vittime si trovano all’obitorio dell’ospedale Nagar di Pantelleria.

LEGGI ANCHE
Un altro piromane arrestato in Sicilia, è stato tradito da Superman

Gli aggiornamenti sui feriti

Intanto sono due coniugi i feriti più gravi. Sono ricoverati all’ospedale Bernardo Nagar, arrivati in codice rosso. Sono sotto osservazione: l’uomo ha riportato fratture alla colonna vertebrale, mentre la donna alla gabbia toracica. Gli altri sette feriti, quattro turisti arrivato dal Lazio e tre operai di una ditta palermitana che si trovavano sull’isola per lavoro, sono stati dimessi.

La vicinanza del vescovo di Mazara del Vallo

“Solidarietà e vicinanza: sono questi i sentimenti che in questo momento mi sento di esprimere a tutta la comunità di Pantelleria colpita da questa tragedia”. Così il Vescovo di Mazara del Vallo monsignor Domenico Mogavero all’indomani del fatto di cronaca che ha sconvolto l’intera isola. Il Vescovo ha saputo della notizia mentre si trovava in ritiro spirituale col clero a Poggio San Francesco, vicino Monreale.

LEGGI ANCHE
Fiumi di droga tra Palermo e Carini, 9 arresti, 2 pusher col Reddito di cittadinanza

Pantelleria fa parte della Diocesi di Mazara del Vallo e all’isola monsignor Mogavero è particolarmente legato. “Eventi naturali come questi sono imprevedibili – ha detto il Vescovo – e stavolta hanno colpito in maniera tragica una parte dell’isola. Alle famiglie di Giovanni Errera e Francesco Valenza esprimo il mio più profondo cordoglio, vicinanza e affetto ai feriti di questa tragedia che ha segnato la comunità tutta di Pantelleria”.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.