“Aveva paura”, muore a 26 anni al Cervello senza vaccino

In poco tempo, come racconta oggi Repubblica, le sue condizioni sono peggiorate

0

C’è il dramma di una ragazza non vaccinata e che aveva paura di aghi e siringhe e che aveva perso, a causa di una malattia, anche il fidanzato. Una situazione complessa, che ha segnato il tragico destino di una giovane. S.R. è morta all’ospedale Cervello di Palermo.

Era risultata positiva al Covid, la variante Delta che non le ha dato scampo. La giovane soffriva di problemi alimentari, non era vaccinata e oggi il suo posto letto è stato preso da un 27enne, anche lui non sottoposto alla dose.

Nella Sicilia in zona gialla anche a causa dello scarso tasso di vaccinazione dei suoi cittadini ci sono storie come quella di S.R.. La ragazza si è spenta lunedì notte all’ospedale Cervello di Palermo a soli 26 anni.

In poco tempo, come racconta oggi Repubblica, le sue condizioni sono peggiorate, sia a causa della variante Delta molto più aggressiva che delle sue condizioni fisiche che la rendevano un soggetto a rischio. La mancanza di copertura vaccinale ha aggravato la situazione.

“Nell’ultimo messaggio inviato su Whatsapp mi ha scritto che non respirava più e che stava andando al pronto soccorso — ha raccontato l’amico — io ho provato a convincerla a vaccinarsi nei mesi passati, ma non voleva sentire ragioni. Era cocciuta e aveva tanta paura. Ha sempre temuto gli aghi e le siringhe. Nello stesso messaggio mi ha chiesto di pregare per lei. Poi non l’ho più sentita. Dovevo insistere di più, dovevo convincerla”.

La 26enne, dopo il tampone obbligatorio, ha rifiutato il ricovero in terapia intensiva chiedendo al padre di riportarla a casa. Familiari e medici alla fine l’hanno convinta anche se non è stato sufficiente. È morta a causa delle gravi complicazioni della variante Delta.

Intanto il suo posto all’ospedale Cervello è stato preso da un altro paziente giovane: 27 anni. Anche lui obeso, è stato ricoverato con una polmonite e trasferito in Terapia intensiva respiratoria al Policlinico dove è stato sottoposto ad alti flussi di ossigeno. Ai medici che gli hanno chiesto perché non si fosse vaccinato, ha risposto che «il Covid è un’invenzione dei giornali».

Intanto un’altra donna palermitana di 47 anni è morta di Covid-19 all’ospedale di Partinico. Il decesso è avvenuto due giorni fa ma lo si è appreso solo oggi. La donna soffriva di obesità e non era vaccinata. Avrebbe dovuto ricevere la dose a settembre ma non ha fatto in tempo. Oggi il funerale della donna che viveva a Partanna Mondello.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.