Bomba ecologica nel Corleonese, arriva la Guardia di Finanza

La finanza ha inoltrato alla Procura la comunicazione di notizia di reato

La Guardia di Finanza di Corleone sequestra una discarica abusiva a Prizzi. Continua l’opera di controllo del territorio delle Fiamme Gialle.

I finanzieri di Corleone hanno sequestrato un’area adibita abusivamente a discarica di rifiuti speciali pericolosi.

In particolare hanno individuato un terreno a Prizzi (PA), all’interno del quale erano accatastati diversi rifiuti speciali.

Dopo aver individuato i dati catastali del terreno, con l’ausilio di un tecnico comunale, è stato eseguito un sopralluogo più approfondito all’interno del sito esteso per circa 1.000 circa mq. Trovati 500 chili di serbatoi e lastre di eternit non integre, 2.500 chili di sfabbricidi. Sul terreno pneumatici, scarti plastici, scarti metallici, bottiglie di vetro, una cisterna in ferro della capienza di 5.000 litri visibilmente corrosa e 2 recipienti in metallo contenenti 4.000 lt catrame liquido, per complessivi 13.000 kg. di rifiuti speciali.

La finanza ha inoltrato alla Procura della Repubblica di Termini Imerese una comunicazione di notizia di reato nei confronti di ignoti. L’area adibita a discarica abusiva è stata sottoposta a sequestro preventivo.

È stato interessato il Sindaco di Prizzi, competente sull’area interessata, per l’avvio delle operazioni di bonifica.

L’attività di servizio rientra nell’ambito di una più ampia azione di vigilanza, prevenzione e tutela del patrimonio ambientale avviata dalla Guardia di Finanza sull’intero territorio provinciale.

Ricevi le nuove notizie in tempo reale gratis

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.