Via ai matrimoni con green pass, a Palermo folla e proteste agli hub tamponi gratis

Tante le proteste ieri pomeriggio a Palermo, la Fiera chiude nel pomeriggio e alla Stazione è caos

Matrimoni, prime comunioni, battesimi e cresime fanno ingolfare il punto tamponi gratuiti della Stazione Centrale di Palermo. Tanti i cittadini che ieri hanno dovuto fare ritorno a casa senza che potessero essere sottoposti al test rapido gratuito offerto dai volontari della Croce Rossa Italiana.

Sono le feste di matrimonio e di altri eventi a far aumentare la richiesta di tamponi rapidi un po’ ovunque. A queste feste serve infatti esibire il cosiddetto Green Pass. Il certificato serve a dimostrare di essere o guariti o di aver ricevuto la dose, oppure di essere tamponato nelle ultime 48 ore. Ecco perché anche nel Palermitano si assiste ad un incremento della richiesta di test rapidi. Oggi è in programma il via libera ai matrimoni.

E ieri è stata una giornata di passione dentro la tensostruttura temporanea allestita alla stazione Centrale di Palermo. Numerosi utenti non hanno potuto eseguire il test a causa di una lunga fila che si è venuta a creare. Tanti i cittadini in protesta visto che la Fiera del Mediterraneo ha di recente dimezzato l’orario del drive-in. Ora i test sono attivi solo dalle 9 alle 15, di conseguenza, tutti si riversano alla Stazione dove i volontari fanno quello che possono ma alle 19 devono chiudere gli accessi.

Tante le proteste ieri pomeriggio. “Ci obbligano a fare il tampone – dice una signora – ma ci devono dare anche la possibilità di farlo gratuitamente”. “Siamo qui dalle 17 e ora ci mandano via – dice un palermitano che parteciperà ad una festa di matrimonio -. I volontari fanno un lavoro eccezionale ma si dovrebbe tornare a potenziare il drive in della Fiera del Mediterraneo”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.