Matrimoni senza green pass, l’obbligo potrebbe saltare in zona bianca

Si attende l'ordinanza del Ministero della Salute dopo l'approvazione dei protocolli da parte del CTS

0

Matrimoni senza green pass ma solo in zona bianca, resta l’obbligo in zona gialla. Le feste si potranno organizzare anche al chiuso. Sono alcune regole dell’ordinanza del ministero della Salute che detta le regole su ristorazione, banchetti per cerimonie e matrimoni, bar e discoteche. L’ordinanza però non è ancora stata pubblicata visto che è in corso un braccio di ferro con le Regioni, che chiedono l’eliminazione totale del green pass, anche nelle zone gialle.

Nodo green pass ai matrimoni

L’Italia riparte quasi completamente con l’ordinanza del ministro della Salute che anticipa le riaperture nelle zone di minor livello di rischio. Il nodo principale, come detto, è quello della certificazione verde che non piace alle regioni e nemmeno alle imprese del settore wedding. Il Green Pass, infatti, porterà, almeno secondo le associazioni di categoria, a rinviare numerosi eventi visto che il certificato limita la presenza degli invitati alle cerimonie. Il via libera ai matrimoni resterebbe comunque al 15 giugno. 

Le linee guida delle regioni non prevedono il Green Pass ma solo il rispettò del distanziamento. Il decreto del 18 maggio, invece, sì. La decisione del Ministero verterà sulla necessità per gli invitati di esibire certificato vaccinale, certificato di guarigione o tampone negativo. Potrebbe saltare anche il numero chiuso per i partecipanti con addio perciò alla figura del covid manager. Il Cts però preme per il certificato e un limite al numero degli invitati.

Stop al certificato verde ma solo in zona bianca, l’ipotesi

Possono partecipare alle feste di nozze, con le regole attuali e non aggiornate, sono coloro che certificano di essere stati vaccinati, chi è guarito dal Covid e chi ha fatto un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti. Sono molti gli sposi che penano di rinviare a tempi migliori il lieto evento vista la limitazione imposta dal Green Pass. Per questo le associazioni di categoria hanno spinto per l’eliminazione. Ulteriori notizie si avranno non appena il Ministro Roberto speranza firmerà l’ordinanza, sentito il parere del Comitato tecnico scientifico.

Cosa si può fare ai matrimoni

Secondo le ultime indiscrezioni, il Green Pass sarà solo raccomandato quando ci sono molte persone. Ma potrebbe essere una regola che vale solo in zona bianca. In zona gialla il pass potrebbe restare obbligatorio. Non dovrebbe essere limitato il numero d’invitati al matrimonio e non dovrebbe essere vietato ballare od organizzare il buffet. No, è libero ma rispettando il distanziamento. Quest’ultimo dovrebbe essere servito solo con pietanze monodose. Potrebbe essere anche consentita l’esibizione musicale mantenendo il distanziamento di tre metri dal pubblico.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.