Sicilia tre le mete preferite al mondo, incanta con la sue bellezze grazie al FAI

Prende il via anche in Sicilia la 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera

0

La Sicilia è una delle migliori mete preferite al mondo dai turisti, così Musumeci all’inaugurazione delle giornate del Fai di Primavera del 5 e del 6 giugno. “Venire al Sud per noi del Nord è una iniezione di vita”, rimarca Marco Magnifico, vicepresidente esecutivo del Fai.

Le giornate del Fai in Sicilia

Polizzi Generosa (PA) Foto Fabio Fortuna (C) FAI

Prende il via anche in Sicilia la 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, dal 1993 il più importante evento dedicato al patrimonio culturale che celebra arte, storia e natura del nostro Paese. Nel primo fine settimana di giugno tornerà a coinvolgere i cittadini nell’entusiasmante scoperta delle bellezze che li circondano, grazie all’apertura di 45 beni in tutta la regione, alcuni dei quali poco conosciuti o accessibili in via eccezionale.

La Targa del Presidente della Repubblica

L’edizione di quest’anno delle Giornate FAI di Primavera è stata insignita della Targa del Presidente della Repubblica: un riconoscimento che riempie di orgoglio e che è doveroso dedicare ai volontari delle Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutta Italia, vero motore dell’evento nel solco del principio di sussidiarietà regolato dall’articolo 118 della Costituzione.

Musumeci: «E adesso riapriamo il Parco Orléans»

Intanto i giardini di Palazzo Orléans riapriranno nei prossimi giorni. Lo ha annunciato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, durante la conferenza stampa di presentazione delle giornate Fai di Primavera in Sicilia che si è tenuta questa mattina nella sede della Presidenza della Regione.

«Abbiamo dovuto faticare tre lunghi anni: il tempo necessario per chiudere un complesso contenzioso con il privato, proprietario di buona parte del patrimonio faunistico dei giardini, e per avviare le procedure autorizzative con la prefettura e con il ministero dell’Ambiente. Adesso gli animali del parco sono tutti passati al patrimonio della Regione e le autorizzazioni essenziali sono state già acquisite. Rimane aperta la interlocuzione con il ministero per definire gli ultimi dettagli, ma abbiamo già anticipato che nel frattempo restituiamo questo angolo meraviglioso alla pubblica fruizione dei palermitani e di tutti i visitatori» ha dichiarato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci. L’apertura dei giardini, zoologico e botanico, è prevista dopo le giornate Fai di Primavera in Sicilia.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.