Il Covid uccide un poliziotto a Palermo, dolore per Francesco Muliedda

Francesco Muliedda era ricoverato all’ospedale Civico e Benefratelli di Palermo dal 15 marzo,

Sono ancora molte le vittime che continua a mietere il Covid19. A Palermo la famiglia della Polizia di Stato piange l’ennesima perdita. Francesco, a 56 anni, lascia la moglie Rosa e il figlio Antonino. Il virus se l’è portato via in soli dieci giorni. Ai suoi familiari, amici e colleghi vanno l’abbraccio e la vicinanza di tutta la Polizia di Stato.

Francesco Muliedda ricoverato al Civico

La Polizia di Stato così piange un altro poliziotto morto a causa del Covid-19. Francesco Muliedda era ricoverato all’ospedale Civico e Benefratelli di Palermo dal 15 marzo, e ha lottato con tutte le sue forze fino al 22 quando, a seguito delle complicazioni, è deceduto.

Questa mattina il funerale

Funerale Francesco MulieddaI funerali dell’assistente capo coordinatore della Polizia di Stato si sono svolti stamattina presso la chiesa Santa Oliva di Palermo nel rispetto delle normative imposte dall’emergenza epidemiologica. Alla cerimonia funebre erano presenti i familiari del poliziotto deceduto, il questore Leopoldo Laricchia e una rappresentanza di poliziotti.

Aveva solo 56 anni

Francesco aveva 56 anni e prestava servizio all’Autocentro di Palermo. Lascia la moglie Rosa e il figlio Antonino. “La grande famiglia della Polizia di Stato – si legge in una nota – si stringe, nel dolore, ai familiari e a tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato”. 


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.