AstraZeneca, Musumeci al Governo: “Sicilia pronta a riconversione”

"Al Governo nazionale chiedo di aiutare chi è sul territorio a spiegare ai cittadini come comportarsi"

“A questo punto, noi per primi, attendiamo risposte dalle autorità sanitarie europee e nazionali”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Nell Musumeci in seguito allo stop, a scopo precauzionale, della somministrazione dell’AstraZeneca in tutta Italia da parte dell’Aifa.

Sicilia pronta a riconversione

“Tutti i nostri hub vaccinali, approntati per garantire migliaia di somministrazioni giornaliere, sono pronti alla riconversione delle dosi AstraZeneca bloccate, doverosamente, con altri vaccini”, continua il Governatore.

“I siciliani hanno diritto a veder tutelata la loro salute! Nessuna polemica, ma al Governo nazionale chiedo di aiutare chi è sul territorio a spiegare ai cittadini come comportarsi. Non si può mettere in discussione la campagna vaccinale. Tutti vogliamo tornare a vivere”.

Caos in Sicilia

Sono oltre 115mila i siciliani che hanno ricevuto una dose AstraZeneca. A loro l’assessore per la salute Ruggero Razza invia un messaggio di tranquillità “Il vaccino è e resta sicuro, lo ha ribadito anche l’Organizzazione Mondiale della sanità. La sospensione è solo cautelare e temporanea”. A fronte delle dosi già somministrate ci sono poi, solo in Sicilia, circa 110 mila prenotazioni per vaccinarsi proprio con il siero Astrazeneca che adesso potrebbero saltare. Ai prenotati è in corso la notifica della sospensione delle operazioni vaccinali che saranno riprogrammate


Seguici su Facebook


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
Seguici

Potrebbe interessarti anche
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.