A Corleone chiesto ritiro dimissioni al sindaco, scatta interrogazione di Attiva Sicilia

A Corleone sono spuntati in città anche diversi manifesti a sostegno del primo cittadino

Sono giorni di attesa a Corleone dopo le dimissioni presentate dal sindaco Nicoló Nicolosi. In tanti hanno chiesto al primo cittadino di ripensarci e fare un passo indietro dopo le scuse pubbliche.
Il sindaco ha 20 giorni di tempo per decidere se ritirare le dimissioni o andare dritto verso il Commissariamento da parte della Regione. A Corleone sono spuntati in città anche diversi manifesti a sostegno del primo cittadino.

Secondo il Consigliere comunale Maurizio Pascucci, a seguito delle trasmissioni televisive e dichiarazioni a mezzo stampa “il sindaco avrebbe espresso la sua volontà a rivedere le dimissioni”. Nel corso di un’intervista concessa a Telejato però Nicolosi ha ribadito la propria volontà di dimettersi.

“Ho provveduto a presentare un’interrogazione per la prossima seduta del consiglio comunale – fa sapere il consigliere di Attiva Sicilia -. Rivolgo un ringraziamento al reparto NAS dei Carabinieri per aver svolto nel migliore dei modi un’indagine che adesso la Procura della Repubblica di Termini Imerese dovrà espletare. In tal senso non è comprensibile come mai l’effettuazione delle vaccinazioni anomale avvengono in data 8 gennaio 2021 e con richiamo il 30 gennaio 2021 senza alcuna comunicazione pubblica”.

Oltre a censurare il comportamento di sindaco e assessori, Pascucci chiede
“visto che le vaccinazioni anomale che sono state riscontrate dai NAS dei Carabinieri sono 200, vi sono legami tra questi cittadini privilegiati e referenti politici del territorio?
Chi sono gli Assessori che hanno usufruito di questo privilegio? Ci sono anche Consiglieri Comunali, Parlamentari e i loro familiari?”.

E ancora chiede il consigliere.” Qualora il Sindaco dovesse rivedere le sue dimissioni questi Assessori con età 47,47,30,58,54 che hanno usofruito del vaccino pfizer senza averne diritto saranno confermati?”.

“Essere eletti dai cittadini significa assumersi impegni pubblici tesi allo spirito di servizio in favore della comunità locale nel rispetto rigoroso di diritti e doveri, oltre a non violare mai il rapporto fiduciario con i cittadini. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha provveduto ad attendere il suo turno e si è vaccinato il 9 marzo 2021”, conclude.

Facebook Ricevi le nostre news su Facebook Metti mi Piace

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.