La Sicilia resta zona gialla e guarda al bianco dall’8 marzo

Solo una ipotesi visto che il governo nazionale ha deciso di mantenere un atteggiamento attendista e di rigore

Sicilia zona gialla fino al 28 ma guarda al marzo “in bianco” visto che i contagi scendono come il tasso di positività. Mentre molte regioni si preparano intanto si preparano a tornare in arancione o in rosso visto il  diffondersi delle varianti. Un fatto che sta provocando l’innalzamento dell’indice Rt nazionale.

In Sicilia dati confortanti

In Sicilia la situazione sembra essere al momento più tranquilla e l’isola resterà in zona gialla, con un rischio ancora basso certificato anche dall’Ue, che ha inserito la regione tra le aree meno pericolose. In Sicillia i dati migliorano e il tasso di positività crollato a meno del 2% è il più basso d’Italia, Rt che si avvicina alla soglia dello 0.50. La Sicilia è certo che rimarrà in zona gialla almeno un’altra settimana.

Sicilia zona bianca dall’8 marzo?

Si fa sempre più strada l’ipotesi che la Sicilia possa passare in zona bianca dalla seconda settimana di marzo. Solo una ipotesi visto che il governo nazionale ha deciso di mantenere un atteggiamento attendista e di rigore. La zona bianca potrebbe essere dichiarata solo se venisse confermata per la terza settimana consecutiva l’incidenza di meno di 50 persone positive su 100 mila abitanti, requisito necessario per passare al livello più basso delle fasce a colori. Nel frattempo, forse la Sicilia sarà “preceduta” da Valle d’Aosta (seria candidata) o Sardegna.

La bozza del nuovo Dpcm del premier Draghi sarà consegnata oggi ai governatori per essere messa a punto entro lunedì ed è già certo che non saranno previste riaperture. Il sistema a fasce colorate in ogni caso non è in discussione, così come confermato dal ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.