Dramma a Ciminna, muore a 48 anni il soccorritore 118 Gaetano Barone

Si è spento dopo una lunga malattia a soli 48 anni lasciando moglie e figli

Ciminna piange la perdita Gaetano Barone, operatore del 118. Si è spento a soli 48 anni a causa di una grave malattia. Il prossimo 2 giugno ne avrebbe compiuto 49.

Gaetano Barone lavorava per il Seus 118

Gaetano Barone lavorava nella postazione del 118 di Villafrati e, come si legge sui social, è tornato alla casa del Padre dopo tanta sofferenza. Da tutti descritto come un marito e un padre di famiglia affettuoso e premuroso. Barone era un uomo attivo nella sua comunità nel sociale ma anche nel teatro. Una persona nota a Ciminna, suo paese di origine. La famiglia ancora incredula per la grave perdita.

Il cordoglio dell’amministrazione di Ciminna

“Abbiamo appreso della prematura scomparsa del nostro concittadino Gaetano Barone. Con profondo dolore, il sindaco e tutta l’amministrazione comunale, interpreti dei sentimenti di tutta la collettività di profondo cordoglio, si stringono in segno di vicinanza alla famiglia e formulano le più sentite condoglianze”. Questo il messaggio lasciato dall’amministratore comunale di Ciminna.

Dolore dei colleghi 118

Ciminna piange un ragazzo disponibile con tutti, sia in ambito lavorativo, che nel sociale. Nella sua comunità di appartenenza, si impegnava premurosamente su vari fronti, dalla comunità cristiana a quella teatrale.
La Postazione 118/13 di Villafrati (Pa) dove prestava servizio con grandissima professionalità, ma anche chi lo conosceva, e tutti i colleghi siciliani, si associano al dolore della moglie, dei figli e dei genitori, per la prematura scomparsa.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.