Incubo contagi a San Giuseppe Jato, chiudono scuole e mercato

Il commissario straordinario Graziano ha firmato un'ordinanza contingibile e urgente

Torna l’incubo contagi a San Giuseppe Jato. I numeri dei nuovi positivi sono in salita e il commissario straordinario ha disposto, per fronteggiare l’emergenza sanitaria, la chiusura delle scuole e del mercato. Il provvedimento è stato deciso dopo in confronto con i medici di base e l’Asp di Partinico.

IL commissario straordinario di San Giuseppe Jato, Salvatore Graziano, ha firmato oggi una ordinanza contingibile e urgente che dette nuove disposizioni a partire dal 22 febbraio fino a cessata emergenza.

L’ordinanza dispone il divieto di assembramento, di qualsivoglia natura, che risulti in contrasto con le norme anti-covid emanate dal Presidente del Consiglio dei Ministri e dal Presidente della Regione Siciliana. Il commissario ha deciso anche l’immediata chiusura di tutte le scuole, di ogni ordine e grado, nel territorio del Comune di San Giuseppe Jato. La continuità delle lezioni sarà assicurata mediante la DAD (Didattica a Distanza) a cura dei rispettivi Dirigenti e/o Preposti Scolastici. Imposta anche la sospensione del “Mercato Locale Settimanale”.

A San Giuseppe Jato ieri è salito a 64 il bilancio dei positivi a fronte di 17 nuovi casi registrati. Un bilancio che con molta probabilità tenderà ad aumentare.

“Restano ferme – si legge nel documento – le specifiche disposizioni sull’uso di dispositivi di protezione individuale e del distanziamento, è obbligatorio nei luoghi-pubblici e aperti al pubblico l’utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura naso e bocca. Il dispositivo protettivo deve, comunque, essere sempre nella disponibilità del cittadino nella eventualità in cui ne sia necessario l’utilizzo. Non sono soggetti all’obbligo di utilizzo di mascherina o altro strumento di copertura di naso e bocca i bambini al di sotto dei sei anni e i soggetti con forme di disabilità che ne rendano incompatibile l’uso. La presente Ordinanza produce i suoi effetti dalla data del 22 febbraio ed ha validità fino a nuovo provvedimento, da emanarsi a seguito della mutata situazione diffusiva del contagio epidemico da COVID-19”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.