Dolore e lacrime al funerale di Andrea Romanasu ad Altavilla Milicia (FOTO e VIDEO)

Altavilla Milicia oggi piange la morte della giovane 16enne nel corso di una commovente cerimonia funebre

Il funerale di Andrea Romanasu ad Altavilla Milicia

Si è svolto oggi il funerale di Andrea Romanasu, la ragazza di 16 anni morta in un tragico incidente nei pressi del centro commerciale Forum di Palermo. Il funerale di Andrea Romanasu è stato celebrato all’interno della chiesa della Madonna della Milicia, ad Altavilla Milicia, con rito cristiano ortodosso.

Andrea e il dolore al funerale

Le esequie sono state trasmesse anche in diretta streaming per permettere a tutti di partecipare al dolore della famiglia.

Altavilla Milicia oggi piange la morte della giovane 16enne nel corso di una commovente cerimonia funebre. In tanti hanno partecipato all’ultimo saluto alla ragazza che aveva ancora una vita davanti. Presenti i familiari di Andrea. Volti pieni di dolore tra i parenti della ragazza, di origini rumene ma residente da anni assieme alla famiglia ad Altavilla Milicia.

L’incidente mortale il 6 febbraio

La ragazza è morta durante la tragica sera del 6 febbraio a causa di un incidente stradale vicino al centro commerciale Forum di Palermo. Il funerale è stato celebrato oggi perchè era stata disposta l’autopsia sul corpo della ragazza. Gli investigatori hanno voluto chiarire ogni dubbio sulla morte della giovane. L’auto era guidata da G. M., che è rimasto lievemente ferito. In auto un altro giovane, illeso, e una seconda ragazza, ferita ma no grave trasportata in ospedale.

Dolore ad Altavilla Milicia

Una tragedia che ha scioccato la città di Altavilla Milicia ma anche Bagheria e Porticello. Il padre lavora in un’azienda agricola, la madre come infermiera. Andrea amava suonare il pianoforte, sognava di diventare bravissima. Studiava le lingue straniere, perché nella vita avrebbe voluto viaggiare tanto e aveva tanti amici. Ad Altavilla è stato proclamato il lutto cittadino.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.