Rapporti a 50euro in un b&b con la miss minorenne, resta ai domiciliari Filippo Giardi

Intanto domani dovrebbe svolgersi l'interrogatorio di garanzia per Francesco Pampa e Massimiliano Vicari, i due indagati principali

Filippo Giardi resta agli arresti domiciliari. Si tratta del terzo indagato dell’inchiesta che ruota attorno al presunto giro di prostituzione minorile con vittime alcune giovani aspiranti Miss. Filippo Giardi, 35 anni, monrealese è accusato dai Pm della Procura di Palermo di avere avuto rapporti sessuali con una delle vittime minorenni all’epoca dei fatti.

Nei giorni scorsi, Giardi – avvocato difensore Salvino Pantuso – è stato interrogato dal Gip che ha confermato la misura cautelare degli arresti domiciliari. Il 36enne si è avvalso della facoltà di non rispondere. I legali dell’indagato hanno presentato istanza di Riesame. Filippo Giardi, come si legge sull’ordinanza del Gip che ha deciso per i domiciliari, è accusato di avere rapporti sessuali con una ragazza minorenne in cambio di corrispettivo in denaro. Secondo i Pm, in una specifica occasione, avrebbe avuto un rapporto sessuale in cambio 50 euro con una delle ragazze dell’agenzia di moda gestita da Pampa.

Giardi in una occasione sarebbe andato a cena con Francesco Pampa, una collaboratrice e la ragazza ancora minorenne. Dopo avere bevuto al ristorante, si erano recati, con un’altra bottiglia di vino in un B&B, dove, come ha raccontato la giovane agli investigatori dell Squadra Mobile, si era recate diverse volte, anche perché lì facevano pagare poco a Pampa. La ragazzina venne fatta spogliare assieme ad un’altra ragazza. I due uomini si sarebbero scambiati alternativamente le ragazze in rapporti sessuali per la somma di 50 euro.

Intanto domani dovrebbe svolgersi l’interrogatorio di garanzia per Francesco Pampa e Massimiliano Vicari, i due indagati principali. L’interrogatorio dovrebbe svolgersi al carcere Pagliarelli di Palermo, dove si trovano i due, dopo il rinvio di lunedì causa focolaio Covid-19.

Francesco Pampa, di Monreale, è ritenuto responsabile dei reati di violenza sessuale nei confronti di minorenne, prostituzione minorile, induzione e favoreggiamento della prostituzione di maggiorenne. Massimiliano Vicari, palermitano, è ritenuto responsabile dei reati di prostituzione minorile ed induzione e favoreggiamento della prostituzione di maggiorenne. Pampa e Vicari sono stati trasferiti al Pagliarelli, e domani saranno sottoposti all’interrogatorio di garanzia.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.