Lutto a Corleone, salgono a 3 le vittime del Covid

A Corleone sono 24 gli attuali positivi al Covid e 4 le persone che si trovano ricoverate in ospedale

Salgono a tre le vittime del covid19 a Corleone. Nel giro di pochi giorni nella città in provincia di Palermo sono morte tre persone a causa delle complicazioni legate all’infezione del Coronavirus. Lo ha confermato l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicolò Nicolosi.

“Si comunica alla cittadinanza che è appena arrivata la notizia del terzo decesso in città a causa del Coronavirus.
L’Amministrazione comunale e il Consiglio comunale, insieme a tutta la comunità corleonese, si stringono al dolore della famiglia colpita da questo lutto”.

A Corleone sono 24 gli attuali positivi al Covid e 4 le persone che si trovano ricoverate in ospedale. Un nuovo grafico realizzato dall’USCA di Corleone aggiunge ulteriori informazioni sulla situazione della pandemia da coronavirus in città- Dopo aver evidenziato che l’età media dei positivi di ieri era di 40 anni, viene comunicato il numero di pazienti suddiviso per fasce d’età. Quella più colpita è quella da 51 a 70 anni.

LEGGI ANCHE  Violenza sessuale e prostituzione minorile, in carcere Francesco Pampa e Max Vicari

A seguito di questa comunicazione, l’Amministrazione ha ringraziato chi è in prima linea nella lotta contro il virus, specialmente il Distretto sanitario D40, nelle persone del direttore Giuseppe Crascì e del responsabile dell’UOS di Medicina legale e fiscale Liborio Moscato, che organizza le attività e gestisce l’USCA, coordinata da Germana Canzoneri. “Un ringraziamento speciale va al personale sanitario dell’Unità, in campo 7 giorni su 7 per garantire il sostegno e la salute ai cittadini, e al coadiutore amministrativo Antonio Moschitta, prezioso trait d’union tra l’USCA e il Comune di Corleone anche oltre il normale orario lavorativo, giorni festivi inclusi. Infine, va ricordata l’azione dell’Unità operativa territoriale di prevenzione diretta da Elio Musacchia, e quella dell’ospedale Dei Bianchi, guidato da Giovanni Rà, per la campagna vaccinale. Per non vanificare lo sforzo quotidiano di tutti loro, occorre sempre il rispetto delle regole da parte dei cittadini: uso della mascherina, igiene delle mani, distanziamento interpersonale”.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK