Oltre 1000 sanitari vaccinati da Palermo a Corleone e Cefalù (VIDEO)

Il vaccino è arrivato negli ospedali scortato da Carabinieri e Guardia di Finanza

Sono già oltre mille medici e sanitari già vaccinati in provincia di Palermo. Una partecipazione massiccia dopo il carico di vaccino Pfizer-BioNTech che ha dato il via alla somministrazione per il personale degli ospedali Salvatore Cimino di Termini Imerese, dei Bianchi di Corleone e Madonna dell’Alto di Petralia Sottana e della Fondazione Giglio di Cefalù.

Il vaccino è arrivato negli ospedali scortato da Carabinieri e Guardia di Finanza. Sono 1.008 gli operatori sanitari vaccinati contro il Covid nei presidi dell’Asp.

Dopo i primi tre giorni in cui a Villa delle Ginestre sono stati vaccinati 150 operatori sanitari provenienti anche da altre Aziende siciliane, fino a ieri sono stati altri 1.008 a ricevere il siero nelle. Giglio 167; Villa delle Ginestre 289; ospedale Ingrassia 82; ospedale Cimino di Termini Imerese 129; Madonna dell’Alto”di Petralia Sottana 78; ospedale dei Bianchi” di Corleone 96 e Civico di Partinico 167.

“L’adesione del personale è massiccia a conferma della sensibilità degli operatori e della ferma convinzione della straordinaria importanza del vaccino per vincere la battaglia contro il coronavirus – dice il direttore generale dell’Asp, Daniela Faraoni – nel rispetto di quanto stabilito, sono stati vaccinati medici, infermieri ed operatori socio sanitari impegnati nelle corsie di ospedali o nel territorio nell’assistenza e cura dei pazienti covid-positivi. Sono 8.190 le dosi consegnate all’Asp e custodite nella cella refrigerata di Villa delle Ginestre. Le squadre di vaccinatori, allestite e messe in campo in pochissimo tempo, hanno lavorato intensamente e continueranno a farlo nei prossimi giorni per utilizzare tutte le dosi, in questo primo momento, disponibili. Siamo grati a tutto il personale che ha dato il contributo organizzativo sacrificando anche le giornate dedicate alla festività”.

SEGUICI SU FACEBOOK
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.