Lockdown e zona rossa di Natale, quando parla Conte

Oggi il CdM, poi la diretta della conferenza stampa di Giuseppe Conte

Sarà un Natale per pochi intimi anche se ancora il governo non ha deciso che misura adottare. L’arrivo dei pescatori di Mazara del Vallo potrebbe far slittare la decisione di un nuovo Dpcm e della zona rossa. Oggi Conte incontra i capi delegazione, poi alle 18 il Consiglio dei Ministri e poi la diretta della conferenza stampa di Giuseppe Conte.

Le restrizioni comunque ci saranno per le festività ma continuano a dividere i ministri e forze di maggioranza.
Quella della zona rossa è l’ipotesi più probabile. Dovrebbe essere in vigore dal 24 al 27 dicembre, il 30 e 31 e il 5 e 6 gennaio o per l’intero periodo fino al 3. Possibili deroghe potrebbero essere decise per nonni, fidanzati, di unirsi ai familiari per il cenone. Oggi è in programma il Consiglio dei Ministri. Si tratta su Zona Rossa o arancione.

In Italia intanto inizia l’esodo soprattutto verso Sud. “Sulla piattaforma dedicata – ha detto l’assessore Razza – ad oggi sono oltre 39.000 le persone che si sono registrate. Stimiamo un tasso di adesione molto alto alle disposizioni del Governo Musumeci”.

Il ministero dell’Interno ha avviato controlli stringenti I porti, aeroporti e stazioni. Sono circa 70 mila le forze dell’ordine mobilitate.

“Natale è più rischioso di Ferragosto – dice il ministro degli Affari regionali Boccia -. Dovremo passarlo ognuno a casa propria per tutelare i più fragili e gli anziani. Chi pensa a feste e cenoni si sbaglia di grosso”.

Quello che appare certo è che Natale, Capodanno ma forse non l’Epifania saranno giorni di lockdown totale. Negli altri giorni sarà zona gialla. Ristoranti e bar chiusi e si valuta se permettere l’apertura dei supermercati magari il 27 dicembre. Nulla è deciso però. Il calendario delle chiusure non è ancora ufficiale.

Intanto da lunedì 21 dicembre scatta in tutta Italia il blocco della mobilità interregionale. Ci si potrà spostare da una regione all’altra solo per lavoro, necessità o urgenza e, sempre, per far ritorno alla propria residenza, domicilio o abitazione dove sarà possibile ricongiungersi anche con il partner che lavora in un’altra città.

Quando parlerà Conte in Tv

La bozza del decreto sul Natale prima verrà discussa in un vertice, in mattinata, con i capi delegazione della maggioranza, poi nell’incontro con i governatori. Infine il passaggio al consiglio dei ministri previsto per le 18, a seguire conferenza stampa del premier.

Ricevi tutte le news

SEGUI DIRETTA SICILIA SU GOOGLE NEWS

SEGUICI SU FACEBOOK