Avvocato positivo a Palermo, ha partecipato ad udienze in Tribunale

L'Ordine degli Avvocati si è subito attivato, comunicando ai legali del Foro di Palermo la notizia

Paura al Tribunale di Palermo dopo che un avvocato ha comunicato di essere positivo al Covid19. Il legale, dopo aver ricevuto l’esito del tampone, ne ha dato immediata comunicazione all’Ordine degli Avvocati di Palermo informando di avere partecipato negli ultimi 10 giorni ad alcune udienze tutte il tra il 28 e il 30 settembre.

L’avvocato ha comunicato di non aver svolto ulteriori accessi o attività oltre alla data del 29 settembre e di utilizzato correttamente i dispositivi di protezione individuale. L’Ordine degli Avvocati si è subito attivato, comunicando ai legali del Foro di Palermo la notizia e invitando chi avesse partecipato alle udienze indicate a valutare l’opportunità di sottoporsi ai necessari test finalizzati a scongiurare l’insorgenza del virus.

Alfonso Farruggia, segretario generale della Uil Pubblica Amministrazione Sicilia, che ha scritto una lettera al vertici del Tribunale e della Corte di Appello di Palermo chiedendo immediati chiarimenti e particolari a tutela della sicurezza e della salute pubblica. “Si tratta di una notizia molto allarmante – spiega l’esponente sindacale, che da settimane ormai invita l’amministrazione a prendere provvedimenti per contrastare la diffusione del virus presso la cittadella giudiziaria – dinanzi alla quale, in primis, formuliamo al professionista i nostri migliori auguri di pronta guarigione, ringraziando sia lui che l’Ordine degli Avvocati di Palermo per la tempestività delle informazioni erogate, congiuntamente al senso di responsabilità e alla sensibilità dimostrate”.