Covid-19, meno tamponi e più contagi in Sicilia: due vittime a Palermo

Ci sono due vittime nel Palermitano causate dalle complicazioni dovute al Covid19. Si tratta di una donna di 65 anni e di un uomo di 71 anni. Le due persone sono decedute a Palermo.

Salgono così a 321 le persone decedute causa Covid in Sicilia dall’inizio della pandemia ad oggi. Le due vittime sono elencate anche nel bollettino emanato ogni giorno dal Ministero della Salute.

Il bollettino mostra anche che sono in netto aumento un po’ in tutta la Sicilia i nuovi contagi e questa volta il dato preoccupa perchè nonostante si siano fatti molti meno tamponi rispetto ai giorni scorsi, sono 128 i nuovi positivi registrati nell’isola nelle ultime 24 ore. Salgono così a 3.358 gli attuali positivi e passano a 389 i ricoverati in ospedale con un incremento di 38 ricoveri rispetto a ieri.

LEGGI ANCHE  Settore turistico, da Cefalù appello a Conte: «Non abbandoni il 13% del Pil»

Di questi 28 si trovano in terapia intensiva, anche oggi sono ben 4 in più di ieri mentre diventano 361 i ricoveri in regime ordinario; 2.969 sono i pazienti in regime isolamento domiciliare. I tamponi eseguiti sono stati, però, solo 2.656, davvero pochi.

Andando a vedere i dati per provincia, è sempre il Palermitano l’area con più contagi confermati: sono 63. Catania mostra 31 casi. 15 sono i nuovi positivi a Ragusa e 10 a Messina. Chiudono la classifica Caltanissetta con 5 casi, 3 a Trapani e 1 a Siracusa.