The news is by your side.

Brutale aggressione al Forum Palermo, rider picchiato da baby gang

0 81

Aggressione di una baby gang a rider al centro commerciale Forum di Palermo. Un branco di ragazzini ha fermato il fattorino. Lo ha picchiato con violenza, gli ha distrutto lo scooter e la sacca con il cibo da consegnare. Un altro episodio gravissimo che è costato a Gaetano Santoro, un trauma toracico.

E’ lo stesso rider palermitano a raccontare sui social le fasi dell’aggressione avvenuta al centro commerciale di Brancaccio, a Palermo. L’uomo aveva preso in consegna una ordinazione in uno dei ristoranti del centro commerciale. Si è visto circondare da decine ragazzini che hanno cominciato ad aggredirlo, prima tirando pugni e calci alla sacca contenente gli alimenti per sfondarla. Poi hanno iniziato a colpirlo on delle pietre la moto dell’addetto alle consegne, facendo così scivolare per terra su un fianco l’uomo con lo scooter.

“Un gruppo consistente di bambini dell’età di 10/12 anni al Forum ha deciso che la mia giornata lavorativa doveva finire li e, senza un preciso motivo, mi hanno aggredito tirando pugni e calci alla sacca e quindi rovinando la merce di fatto rendendo l’ordine nullo e infine hanno tirato pietre al mio scooter mentre andavo via portandomi di fatto a cadere scivolando mentre cercavo di recuperare i pezzi”, E’ questo il racconto di Gaetano Santoro dell’aggressione subita davanti agli occhi attoniti della gente che era li e delle guardie giurate che giustamente non potevano fare altro se non cercare di tenerli lontani ma “erano 2 contro 50 quindi anche li l’impresa era difficile”, continua il rider.

In seguito all’aggressione il direttore del centro commerciale è sceso dalla torre di direzione, “Si è scusato, era anche lui imbarazzato per l’accaduto ma mi ha spiegato che nonostante tutta la security messa al servizio a volte è difficile fare fronte a un esercito di scalmanati”.

Il rider aggredito ha dovuto fare ricorso alle cure dell’ospedale avendo rimediato un trauma toracico e una settimana di stop. “Purtroppo mi voglio limitare a raccontare i fatti e a non aggiungere altro se non il fatto che sono davvero sconfortato da cosa è diventata Palermo soprattutto in funzione del fatto che anche volendoti fare il tuo tranquillamente, non riesci a stare sereno”.

Rispondi